La grande coperta di Bussero crea legami in Casa Famiglia

È stata presentata nella settimana da lunedi 22 a domenica 28 ottobre, presso la Casa Famiglia per anziani di Bussero, agli ospiti residenti, loro familiari, dipendenti, volontari, suore e sacerdoti la Grande Coperta di Bussero (ne avevamo parlato qui).

LA COPERTA

Una coperta lunga ben 15,20 metri e larga 3,70, costituita da 264 manufatti, fatta di tanti colori, materiali, dove ogni “quadrotto” lascia immaginare una storia unica e speciale. Nello specifico, al progetto hanno partecipato gruppi, singoli cittadini, associazioni del territorio, scuole e mondo del volontariato, che hanno voluto condividere la propria storia, sotto forma di narrazione tessile e realizzare un manufatto a tema libero, utilizzando tutte le tecniche di lavorazione del filo (ricamo, cucito, uncinetto, maglia, tessitura, feltro, tecniche miste), tutti i materiali tessili e applicazioni di materiali differenti (carte, fotografie, piccoli elementi di legno, plastica o altro).

I PROGETTI DELLE CASE FAMIGLIA

Tre case famiglia hanno aderito al progetto, proponendo i propri manufatti, rappresentanti le opere d’arte del progetto “Vivere l’Arte”.

La Casa Famiglia di Bussero ha partecipato con l’opera “La Primavera” di Claude Monet; la Casa di Olgiate Molgora “Camille Monet e un bambino” e la Casa Famiglia di San Vittore Olona “Sala da pranzo” di Botero.

Uno degli obiettivi primari del Progetto Vita è “Mantenere saldi, costanti ed aggiornati i legami con il mondo che ci circonda” ha affermato la coordinatrice Simona Colombo.