Dote scuola: Regione Lombardia istituisce la “componente merito”

Le domande possono essere presentate fino al 22 novembre

Un premio all’impegno e uno stimolo a dare il massimo: è questo il significato della nuova componente della Dote Scuola per l’a/s 2018-2019, tutta votata al merito, che si compone di buoni per servizi e occasioni formative.

No Banner to display

A CHI È RIVOLTO E COME FUNZIONA

Agli studenti che, nello scorso anno scolastico, hanno frequentato le classi terze e quarte del sistema di istruzione e hanno ottenuto una valutazione finale media pari o superiore a nove, come aiuto concreto a proseguire i propri studi in modo ancora più proficuo, è riconosciuto un buono servizi di cinquecento euro, finalizzato all’acquisto di libri di testo, dotazioni tecnologiche e sussidi per la didattica.

Agli studenti delle ultime classi del sistema di istruzione e di formazione professionale che hanno conseguito negli esami finali il massimo dei voti, è offerta invece la possibilità di partecipare a occasioni formative in vari campi (dall’economia alle istituzioni comunitarie, dalla cultura alla gastronomia, dalla scienza allo sport, dalla tecnologia al turismo, ecc.), in Italia e in contesti internazionali, per arricchire il proprio percorso formativo con esperienze di alto livello, selezionate e raccolte in un ricco catalogo di proposte.

COME PRESENTARE DOMANDA
Le domande per richiedere la componente merito possono essere inviate fino alle ore 12 del 22 novembre 2018.
Tutte le informazioni sono reperibili dal sito del comune di Segrate, a questo link, oppure dal sito della Regione, qui.