Parcheggio bici in stazione: a Segrate sarà realtà. Un assaggio venerdì 21

Un'iniziativa che si svolgerà durante la European Mobility Week e che entro due anni potrebbe diventare permanente

Potersi recare sul posto di lavoro con il passante ferroviario senza dover cercare parcheggio nelle vicinanze e inquinare l’ambiente vi sembra un sogno? Le possibilità che diventi realtà sono sempre più concrete, e a dimostrarlo è l’evento proposto dall’associazione FIAB Segrate Ciclabile che, con il patrocinio del Comune di Segrate, all’interno della Settimana Europea della Mobilità (16-22 settembre), ha ben pensato di organizzare un parcheggio custodito per biciclette per sensibilizzare e promuovere l’uso del mezzo nel tragitto casa/lavoro.

IL PARCHEGGIO CUSTODITO IN STAZIONE

Venerdì 21 settembre, in stazione, dalle 7 alle 19.30, sarà quindi possibile usufruire di un parcheggio custodito e gratuito per la propria bicicletta, in modo da poter prendere il passante ferroviario senza doversi spostare in automobile.
Al gazebo dell’associazione potrete anche verificare lo stato della vostra bici grazie alla presenza di un’officina mobile.

UN PROBLEMA CONDIVISO

Segrate, come del resto tutto l’hinterland, soffre da sempre del traffico di attraversamento come di quello generato dalla stessa città verso/da Milano.
La Stazione – e la possibilità di parcheggiare in sicurezza qui la propria bicicletta – è uno dei punti critici che deve essere realizzato al più presto se si vuole spostare una parte di mobilità dall’auto privata all’intermobilità bici+passante, limitando traffico e inquinamento e rendendo la città più vivibile.

UN PROGETTO CHE VEDRÀ LA LUCE ENTRO IL 2021

Il progetto esiste e sembra possa venir realizzato entro i prossimi 2 anni.
L’obiettivo dell’iniziativa è quello di sensibilizzare la cittadinanza che già utilizza la stazione alla possibilità di un utilizzo più piacevole della bicicletta.

Durante la giornata verrà distribuito un questionario avente lo scopo di raccogliere informazioni sulle abitudini di mobilità dell’utenza; il questionario potrà essere compilato sia su carta che tramite form on-line.