Sport fuoridalcomune: wakeboard, lo “snowboard acquatico”

Nata dalla fusione tra sci acquatico e snowboard, questa disciplina vanta una spettacolarità unica

Avete presente lo snowboard? Ecco: togliete la neve, la pendenza, la terraferma e lo skipass; metteteci l’acqua, un giubbino di salvataggio, un traino e la necessità di restare in movimento per non finire in compagnia di Ariel, Flounder e Sebastian, ed ecco a voi il wakeboard, disciplina promossa dalla FISW – la Federazione Italiana Sci nautico e Wakeboard, per l’appunto.

UNO SPORT NUOVO… MA NEANCHE TROPPO

Questa disciplina nasce sulla fine degli anni ’80, quando nei laghi, accanto agli sci d’acqua, si iniziano a intravedere le prime tavole, soprattutto ai piedi dei più giovani. Da quel momento fino all’ingresso formale nella Federazione – 2000 – passano un po’ di anni, necessari perché la disciplina si rafforzi, e diventi, come è oggi, molto praticata e seguita, soprattutto dai giovani, che intravedono in lei una variante originale – come è successo per lo snowboard – dello sci d’acqua.

È possibile praticare wakeboard in due modalità: attraverso il traino di un’imbarcazione o di un cable – impianto elettrico circolare al quale il rider si aggancia per essere trainato: una sorta, per chi fosse avvezzo agli sport invernali, di “ski-lift acquatico”.
Una volta partiti, è possibile effettuare rotazioni, salti e figure davvero spettacolari, sia da guardare che da vivere in prima persona.

VOLETE PROVARE? NIENTE DI PIÙ FACILE

Se vi abbiamo incuriositi e siete interessati a provare l’ebbrezza di scivolare sull’acqua, l’Idroscalo di Segrate vanta Wakeparadise Milano, uno dei più grandi impianti europei per la pratica di questo sport, dove è possibile sia cimentarsi per la prima volta che allenarsi accanto ai migliori atleti italiani (che, infatti, si preparano proprio qui: tra di loro Maurizio Marassi, Riccardo De Tollis e, per la categoria seated – seduti, per disabili – Emanuele Pagnini). La struttura è dotata di un impianto di traino che permette a tutti di provare l’emozione di questo sport, che avvicina l’uomo all’acqua nel modo più divertente possibile.
Qui il sito dell’impianto, con tutti i dettagli anche per quanto riguarda il noleggio dell’attrezzatura.

Se volete diventare dei veri esperti di questa disciplina e siete alla ricerca di ulteriori approfondimenti, questa è la federazione mondiale (International Waterski & Wakeboard Federation), mentre qui trovate quella europea (International Waterski & Wakeboard Federation Confederation Europe & Africa).