Rivoluzione parcheggi a Cernusco: nuove tariffe, nuovo gestore e meno stalli gratuiti

I parcheggi a pagamento avranno nuove tariffe e si potranno pagare con carte e telepass. Anche in via Cavour si pagherà.

Rivoluzione per i parcheggi cernuschesi in arrivo. Durante l’ultimo consiglio comunale sono state infatti approvate a maggioranza le linee guida per redigere il bando per l’affidamento in gestione dei parcheggi pubblici cittadini.

Verrà dunque così smantellato quell’ultimo ramo di Cernusco Verde ancora presente in città e che consisteva proprio nella gestione dei parcheggi a pagamento. 900mila euro di investimento, per rendere i parcheggi digitali e poter pagare anche grazie ad app, carte di credito e Telepass. Verranno sostituite, ove presenti, o aggiunte sbarre che regoleranno l’ingresso ai veicoli nei parcheggi come per esempio quello di via Marconi (piazza Unità d’Italia) o quello di via Cavour (adiacente Parco dei Germani).

Proprio sul parcheggio di via Cavour si giocherà la rivoluzione più importante. L’ampio parcheggio multipiano verrà reso a pagamento mentre la parte antistante, scoperta, rimarrà gratuita.

Cambiano anche i prezzi orari e, come detto in precedenza, le modalità di pagamento. Da 0,80€/h si passerà a 1,00€/h ma con l’introduzione della cosiddetta sosta “gentile”: per i primi 15min infatti la sosta sarà gratuita. Inoltre sarà possibile stipulare abbonamenti e convenzioni per i clienti abituali e la tariffa massima nel multipiano di Villa Fiorita sarà di 3€ al giorno (per favorire interscambio con MM).

Questa operazione ci permetterà di chiudere definitivamente la partita Cernusco Verde tutelando i cinque dipendenti ancora in forza alla società che saranno impiegati dal futuro gestore – sottolinea il sindaco di Cernusco Ermanno Zacchetti I parcheggi saranno più funzionali e sicuri grazie alla presenza di nuove telecamere e all’assistenza 24 ore su 24. In questo modo contiamo di favorire la mobilità dolce, con sempre meno auto e sostenibile, come previsto dal Pgtu”.

Critiche le opposizioni e in particolare l’ex sindaco Daniele Cassamagnaghi che, durante la discussione, ha affermato: “Si destini parte dell’introito dovuto all’aumento della tariffa-parcheggi ai commercianti, penalizzati da questa scelta. Per i dipendenti comunali e pubblici (scuole ospedale etc ecc) una convenzione “.