Festa dello Sport 2018: un programma ricchissimo per due mesi di appuntamenti

Dallo yoga alla pesca sportiva, la manifestazione carugatese non ha lasciato indietro nessuno, coinvolgendo cittadini e realtà sportive del territorio

La quindicesima edizione della Festa dello Sport di Carugate si è chiusa domenica 24 giugno, con la premiazione della 24 ore di calcio femminile.

DUE MESI DI SPORT

Sono stati due mesi di manifestazioni e iniziative aperte alla cittadinanza, grazie all’impegno congiunto del comune di Carugate e delle diverse associazioni sportive sul territorio.
Il calendario della Festa ha visto alternarsi lo yoga al calcio, il baskin all’atletica, la pesca sportiva alla ginnastica ritmica: una manifestazione che non ha lasciato indietro nessuna specialità, dando spazio a tantissimi sport e tante realtà del territorio.

Siamo molto soddisfatti sia della riuscita della manifestazione sia del riscontro ottenuto da parte dei cittadini e associazioni carugatesi – ha commentato il consigliere delegato allo Sport Andrea Maggioni.

PROMOZIONE DELLA CULTURA SPORTIVA

Questa amministrazione da sempre ha tra i suoi scopi quello di promuovere una sana cultura sportiva – ha spiegato il consigliere Maggioni – durante l’anno scolastico appena terminato, ad esempio, i ragazzi delle classi prime, seconde e terze hanno partecipato al progetto SAM (salute, alimentazione e movimento), che si pone l’obiettivo di avvicinare i più piccoli a tematiche così importanti e che sicuramente proseguirà nel solco tracciato in questo primo anno di attività. Un doveroso ringraziamento da parte mia e dell’intera amministrazione va alle Associazioni Dilettantistiche Sportive Carugatesi, il cui impegno profuso con costanza permette di offirere ai cittadini una proposta ampia e variegata, che sappia coniugare divertimento e cultura sportiva a 360 gradi, e all’Ufficio Sport, per il prezioso contributo”.