Cassina, partiti i lavori per la nuova area pedonale all’uscita della scuola primaria

L'assessore Chiarella: «Un'iniziativa importante per rendere più sicura e accogliente l'area, come indicato dai cittadini che hanno votato i progetti del Bilancio Partecipativo»

festival bambini gorgonzola

Sono partiti i lavori per la realizzazione della nuova area pedonale per l’uscita dei bambini delle classi prime e seconde della Scuola Primaria, in piazza Unità d’Italia – l’inaugurazione sarà a settembre.

UN PROGETTO VOTATO PER IL BILANCIO PARTECIPATIVO

L’Amministrazione di Cassina di Pecchi ha dato avvio ai lavori anche su spinta del progetto “Largo ai giovani“, arrivato secondo nell’ambito del Bilancio Partecipativo. I lavori iniziati in questi giorni hanno l’obiettivo di creare uno spazio sicuro e funzionale per la comunità, attraverso la realizzazione di una nuova uscita pedonale che permetterà l’uscita delle classi prime e seconde della scuola primaria in piena sicurezza.

PROGETTI PASSATI E FUTURI

Da quando ci siamo insediati – ha dichiarato l’assessore alla Pubblica Istruzione Laura Vecchiabbiamo sempre prestato attenzione ai nostri piccoli cittadini in tema di sicurezza. Abbiamo realizzato due semafori a chiamata per facilitarli nel percorso casa-scuola e un cancello carrabile posteriore alla scuola dell’infanzia di via Gramsci per evitare che i mezzi della mensa circolassero in cortile mentre i bambini giocavano. Per l’anno prossimo ci saranno due importanti novità: l’illuminazione della ciclabile di via Trieste, richiesta da molti genitori della scuola dell’infanzia e per dare maggiore sicurezza ai ragazzi che utilizzano le tensostrutture, e la realizzazione del passaggio pedonale protetto”

Il Comune sta procedendo anche alla realizzazione del progetto vincente: “Bambini e ragazzi in movimento”, che prevede l’installazione di attrezzature per il gioco e lo sport per bambini e ragazzi nel parco di via Gramsci. In particolare, sarà installata una carrucola/teleferica e sarà realizzato un percorso bici/MTB.

“Cercheremo di realizzare o inserire il maggior numero di progetti, proposti durante il percorso partecipato, nei nostri indirizzi programmatici. Siamo contenti di procedere in tempi stretti alla realizzazione dei lavori nell’area antistante la Scuola Primaria in Piazza Unità d’Italia – ha dichiarato l’assessore alla Partecipazione Tommaso Chiarellain modo tale da rendere più sicura e accogliente l’uscita dei bambini delle classi prime e seconde, già dai primi giorni del prossimo anno scolastico. Parallelamente stiamo già procedendo alla realizzazione del primo progetto vincitore che prevede la risistemazione dell’area giochi per i ragazzi nel parco di via Gramsci. Questo perché i progetti presentati stanno particolarmente a cuore all’Amministrazione perché sono il frutto della partecipazione diretta dei cittadini di Cassina De’ Pecchi, attraverso il percorso di avvicinamento al Bilancio Partecipativo”.

GLI ALTRI TRE PROGETTI

Gli altri progetti votati dai cassinesi, in ordine di arrivo, sono:

Aspettando la metro serenamente”, terzo qualificato, che prevede di abbellire e rendere più gradevole la stazione della metropolitana di Cassina. In particolare attraverso pannelli/cornici espositive per fotografie e murales realizzati da writers con l’obiettivo di presentare i valori espressi dall’operato delle realtà associative, sociali, sportive, culturali della città.

Aiuole incredibili”, quarto qualificato che si sta cercando di recuperare tramite la partecipazione ad un bando. Progetto che prevede aiuole condivise in giro per il paese, che possano aggregare intorno al tema della “cura dell’orticello” persone diverse per aumentare il senso di comunità e favorire la conoscenza del vicinato. Il progetto prevede la coltivazione di fiori ma anche di erbe aromatiche, ortaggi e piante da frutto.

Piazza luogo ricreativo centro cittadino partecipativo”, ultimo arrivato tra i progetti che hanno passato la prima fase. Il progetto prevede la realizzazione di un evento conviviale, ricreativo e di socializzazione, previa chiusura al traffico e al parcheggio del centro cittadino al fine di avviare con la cittadinanza un percorso di sensibilizzazione per una futura trasformazione urbanistica.​