Niente effetto 4 marzo a Brugherio, Troiano sfiora il cappotto e si ferma al 49,13%.

Massimo Balconi, che andrà al ballottaggio, si ferma sotto il 30%. Assi al 12% e 5Stelle sotto il 10%.

Sono all’incirca 132 i voti che non hanno permesso a Marco Troiano, sindaco uscente di Brugherio, di vincere le elezioni al primo turno. Un risultato che rimane comunque molto sorprendente e che ha sorpreso lo stesso sindaco in carica che ha parlato di “risultato straordinario”.

Al ballottaggio con lui ci andrà Massimo Balconi, candidato sindaco del centrodestra, che si è aggiudicato il 29,48% dei voti battendo nettamente gli altri pretendenti fermi a 11,97% (Roberto Assi) e a 9,42% (Christian Canzi).

Nonostante il calo dell’affluenza, circa 1500 votanti in meno rispetto alla scorsa tornata elettorale del 2013, Troiano si aggiudica circa 500 voti in più. Niente effetto 4 marzo dunque a Brugherio dove il centrosinistra tiene e si presenta super favorito per il ballottaggio del 24 giugno.

Per quanto riguarda i risultati delle liste il PD rimane il partito più votato con il 19,42% seguito a ruota dalla Lega che fa un grande balzo in avanti arrivando al 18,71%. La differenza però l’hanno fatta le liste civiche presenti nelle due coalizioni: se la lista “Brugherio è tua“, della coalizione di Troiano, è riuscita a portare a casa il 16,31% dei voti, dall’altra parte la lista “X Brugherio” di Massimo Balconi ha raggiunto appena il 3,75%.

Un risultato straordinario che sarebbe stato clamoroso se avessimo vinto al primo turno – ha affermato Troiano – Siamo contenti che i cittadini abbiano apprezzato il nostro operato e ci abbiano dato fiducia. È stato un risultato importante che ora va capitalizzato il 24 giugno, 20 punti percentuali di vantaggio ci fanno piacere ma non abbassiamo la guardia”.