Nuova gestione delle case dell’acqua a Cernusco, il sindaco «Azzeriamo i costi»

La gestione passerà al gruppo CAP, con novità interessanti sia per l'amministrazione che per i cittadini

La novità riguarda le case dell’acqua posizionate in piazza Ghezzi e in via Fontanile, che dal 9 aprile saranno oggetto di un “passaggio di consegne” tra amministrazione comunale e realtà aziendale. Sarà infatti il gruppo CAP – realtà industriale pubblica che gestisce il servizio idrico integrato in provincia di Milano, Monza e Brianza, Pavia, Varese, Como – a occuparsene, coordinando le manutenzioni e continuando a garantire i controlli mensili, al fine di assicurare la sicurezza e la qualità dell’acqua.

Ma quali saranno le conseguenze in termini di costi? Per l’amministrazione sarà una mossa positiva, e anche per i cittadini, come ha spiegato il sindaco Ermanno Zacchetti: “Questo passaggio concordato tra Gruppo CAP e Comune di Cernusco sul Naviglio avrà due importanti risvolti concreti: l’azzeramento degli oneri gestionali ed economici a carico dell’Amministrazione e la fornitura gratuita anche dell’acqua gasata ai residenti Cernuschesi attraverso il riconoscimento con la propria Carta Regionale dei Servizi”.

Infatti con il passaggio al gruppo CAP, per i residenti a Cernusco – riconosciuti attraverso la Carta Regionale dei Servizi – l’erogazione dell’acqua frizzante sarà gratuita, seppur con un sistema di limitazioni, che porta a 12 litri a settimana il massimo erogabile. La gratuità dell’acqua naturale sarà, invece, sprovvista di limitazioni.

A chi fosse in possesso di credito residuo per l’erogazione di acqua frizzante sulla propria carta, l’amministrazione ricorda di usufruirne entro il 9 aprile.