MARTESANA
SALUTE: I LIONS CERNUSCO IN PRIMA LINEA PER LA PREVENZIONE CON UNO SCREENING VISIVO GRATUITO


Il tema della prevenzione entra ormai sempre più spesso nelle nostre case, come è giusto che sia. Sono sempre di più quelle malattie che, se non prese in tempo, possono portare danni irreparabili al nostro organismo ed alla nostra persona.  Diverse le associazione che danno voce a questo tema; tra queste, sempre in prima fila, ci sono i Lions Club Cernusco, che anche quest’anno, in occasione della Fiera di Sant’Apollonia di Pessano con Bornago (leggi qui per tutte le iniziative), organizzeranno per domenica 11 febbraio, dalle 10.00 alle 12.30 e dalle 14.00 alle 18.00,  uno screening sanitario presso il municipio di Pessano con Bornago, riguardanti vista, ossigenazione del sangue, pressione arteriosa, glicemia e udito.  Il tema principale scelto quest’anno dall’associazione Lions Italiana Sight for Kids,  è la lotta  all’ambliopia. L’iniziativa promossa dai Lions Cernusco che  ha come referente Luciano  Martinelli –  Responsabile del progetto Sight for Kids distretto 108IB4 “La Grande Milano”, prevederà uno screening gratuito che verrà svolto da personale specializzato, oculisti e ortottisti esperti in oftalmologia pediatrica e medici specializzati, che individueranno chi dovrà essere sottoposto ad una visita oculistica più approfondita.

L’AMBLIOPIA, PARTE LA CAMPAGNA DI SCREENING

L’ambliopia, nota come “occhio pigro” è una patologia degli occhi che interessa i bambini nei primi anni di vita e consiste in una ridotta capacità visiva di uno, o entrambi, gli occhi.  Questa patologia colpisce un bambino su 30 e, se non curata e diagnosticata in tempo, può creare danni permanenti alla vista. L’ambiopia si può di fatti prevenire controllando i neonati a partire dai 10 mesi ed è risolvibile a sole due condizioni: che la diagnosi sia precoce e che il trattamento sia continuato fino a 6-7 anni. Per poter prevenire e conoscere a pieno questa malattia i Lions Club Italiani, con specialisti che seguiranno protocolli precisi, hanno organizzato una campagna di screening  visivo sarà effettuato su tre fasce d’età:

–  dai 10 a 22 mesi: prevenzione primaria, nella maggior parte dei casi il danno non si è ancora prodotto e la prescrizione di occhiali basta per evitare l’insorgere della patologia

– dai 22 ai 36 mesi: in questo caso se si fa una diagnosi precoce in alcuni casi risulta ancora sufficiente la prevenzione primaria senza necessità d cure

– dai 36 a 72 mesi la diagnosi potrebbe risultare già tardiva e per gran parte degli esaminati  dovranno essere avviati alla riabilitazione.

Durante lo screening per la gioia dei più piccoli ci sarà anche la presenza di un clown dell’ associazione “Sorridimi Onlus” che intratterrà i bambini con fantastici palloncini sagomati.

SIGHT FOR KIDS, IL PROGETTO DEI LIONS CLUB INTERNATIONAL

Si svilupperà attraverso una campagna di prevenzione dell’ambliopia organizzata e gestita dai Lions italiani e conta di sottoporre a uno specifico screening circa 100.000 bambini in tutta Italia. Il programma, che si impegna nella lotta alla cecità, ha due ben chiari obiettivi: il primo è quello di sensibilizzare ed informare i genitori e insegnanti sulle problematiche da deficit dell’acutezza visiva nei bambini in età pediatrica; mente il secondo è quello di contribuire alla tempestiva identificazione di deficit visivi nei bambini con lo scopo di favorirne le cure. Può di fatti capitare che un occhio, pur essendo sano, non viene utilizzato in quanto il cervello preferisce collegarsi con l’altro. La causa di questo è lo sviluppo anomalo delle connessioni nervose tra occhio e cervello, dovuto ad una non adeguata e sufficiente stimolazione e dunque può capitare che un bambino che non mostra difficoltà nel vedere alla lavagna o nel fare i compiti, sia in realtà quasi non vedente da un occhio.

Insomma, un’occasione quella della festa di Santa Apollonia, anche per conoscere meglio questa patologia  e per poter sottoporre il proprio bimbo a controlli preventivi gratuiti, perché intervenire in tempo, si sa,  significa inevitabilmente avere maggiori margini di miglioramento o di cura e saper cogliere immediatamente i segnali di una eventuale patologia.