Mani in Pasta: a Cernusco l’educazione alimentare è un gioco

Per 250 bambini delle scuole dell'infanzia del paese arriva un laboratorio di educazione alimentare

A Cernusco l’educazione alimentare passa dal gioco e coinvolge i bambini di tutte le Scuole dell’Infanzia del paese.

Il progetto si chiama “Mani in Pasta” ed è il nuovo laboratorio di educazione alimentare che insegna ai più piccoli a cucinare, promuovendo i corretti stili di vita con attività didattiche che comprendono coinvolgimento diretto, giochi e assaggi.

Protagonisti saranno 250 bambini di cinque anni guidati dalla dietista Simona Campo. Vestiti come piccoli pastry chef, con cappellino e grembiule, impareranno a conoscere e apprezzare i menù tipici dei momenti di festa e svago, riconoscendo non solo il valore nutrizionale dei cibi, ma anche la loro componente sociale di aggregazione e condivisione.

I bambini saranno coinvolti in tutte le fasi della preparazione, sarà stimolata la loro manualità e impareranno che ogni cibo che trovano abitualmente sulla tavola richiede tempo di preparazione, precisione e pulizia.

E’ per questo che saranno gli stessi bambini a cucinare, accompagnati dalla cuoca Sara dei biscotti di pastafrolla. Presteranno attenzione alla selezione degli ingredienti, realizzeranno l’impasto e assisteranno alla cottura.

Gli organizzatori non mancheranno di prestare attenzione anche alle diete particolari, come quella gluten free per i bambini che soffrono di celiachia.

Mani in Pasta: l'educazione alimentare arriva nelle scuole dell'infanzia
Mani in Pasta: l’educazione alimentare arriva nelle scuole dell’infanzia
“L’educazione passa anche dal gioco, anche quando si tratta di educazione alimentare – spiega l’Assessore all’Educazione Nico Acampora. La sperimentazione diretta e divertente insegna ai bambini a rispettare il cibo, a nutrirsi in maniera corretta e a riconoscere il lavoro e lo sforzo di chi si occupa di loro attraverso la preparazione dei pasti”.

L’iniziativa rientra nel programma multidisciplinare proposto dall’Amministrazione Comunale, in collaborazione con Elior, che quest’anno prevede anche il progetto “Buon appetito, piatto pulito. IO.NON.SPRECO”.

Il percorso formativo suggerisce ai bambini di assaggiare almeno un quarto del cibo che hanno nel piatto in modo da poter constatare personalmente che è possibile ridurre al massimo gli sprechi alimentari.

I bambini imparano così a rispettare il cibo e a mangiare solamente ciò che è necessario al proprio fabbisogno.

Elior Ristorazione, ogni giorno prepara circa 2.500 pasti per le Scuole, le strutture e i servizi del Comune di Cernusco sul Naviglio: Asili Nido, Scuole dell’Infanzia, Scuole Primarie, Scuole Secondarie, CDD e pranzi per anziani a domicilio. Le attività sono realizzate con la collaborazione di nutrizionisti/dietisti e coordinate da Claudia Saroni, Responsabile dell’educazione alimentare del Gruppo.