Break the Chains: in tantissimi al flash mob contro la violenza sulle donne

Piazza Gavazzi al completo grazie a musica e solidarietà. Presente anche il Sindaco

Grande successo e grande partecipazione al flash mob mondiale “One Billion Rising” contro la violenza sulle donne che si è appena svolto in Piazza Gavazzi a Cernusco sul Naviglio.

L’EVENTO

L’evento, organizzato da Clio Associazione grazie alla collaborazione con UDI Donnedioggi, EcceMamma, Gruppo Danze Entniche Banca del Tempo-Auser, Rebel Soul Bikers, Elettro Cernusco, il Comitato Genitori Rita Levi Montalcini e la squadra maschile di basket cernuschese, ha chiamato a raccolta un gran numero di cittadini, pronti a ballare per manifestare la propria contrarietà contro la violenza.

Uomini e donne insieme per dire “no” alla violenza, uomini con sul petto l’adesivo “uomini che amano le donne” e donne che hanno ballato con il nastro rosso al polso, simbolo della catena spezzata, sulle note di “Break the chains”. “Un milione di persone che risorge”, questo il titolo del flash mob, titolo che fa riferimento a una statistica triste quanto vera: una donna su tre, nella propria vita, ha subito o subirà violenza.

L’IDEA

L’ideatrice di questo flash mob immagina che questo miliardo di persone risorga e noi lo facciamo simbolicamente, per tutte quelle che non hanno voce: lo facciamo ballando – queste le parole di Paola Malcagnio, fondatrice di CLIO che prosegue – La violenza non è un’emergenza sociale come l’hanno definita, ma è un problema culturale e strutturale. Ci vuole un lavoro immenso per provare ad affrontarlo e risolverlo, per questo sono molto contenta della partecipazione maschile in piazza”.

Uomini che, pur non ballando, hanno fatto due tiri con un pallone: un simbolico calcio alla violenza in un pomeriggio di condivisione, ballo e aggregazione per rompere le catene dell’indifferenza.