Carugate approva il Bilancio di Previsione

Ecco i progetti della giunta Maggioni per i prossimi anni.

E’ stato approvato martedì 21 febbraio dal Consiglio Comunale il Bilancio di Previsione di Carugate.

Un documento redatto sulla base del DUP (Documento Unico di Programmazione) che ha confermato le linee programmatiche della giunta Maggioni e messo in luce lo stato di salute del Comune e i progetti che l’amministrazione intende sviluppare.

Pareggio di bilancio ed equilibrio di cassa sono stati garantiti, conferma l’assessora Cerinotti, affermando che la voce pareggio di bilancio riporta un segno positivo di 218.200 euro e che il fondo di cassa supera i 3 milioni di euro.

“Numeri che sono indice del benessere del paese” – sottolinea.

Si procede illustrando quanto stabilito dal bilancio: “Sulla base della legge finanziaria in vigore – ha continuato l’assessora al Cerinotti – abbiamo mantenuto invariate le tariffe e le aliquote dei tributi locali. In altre parole per i cittadini le cifre di Imu, Tasi e Tari resteranno le stesse dello scorso anno”.

La parola passa al vicesindaco Maino per parlare del bilancio della Scuola Civica Arti e Cultura, in procinto di trasformarsi in fondazione. “Per via di questo momento di cambiamento, il bilancio redatto è un bilancio annuale” – afferma il vicesindaco scatenando perplessità da parte delle opposizioni.

“E sarà anche l’ultimo che sarà discusso in sede comunale. E’ un bilancio da definirsi di servizio, molto in linea con i bilanci degli anni precedenti”.

Vista l’imminente nascita della Fondazione scuola Civica Arti e Cultura, Maino approfitta del momento per ringraziare tutti coloro, insegnanti, collaboratori e direttivo, che dedicano all’ente tanto tempo e passione: “Il presidente Giambitto, Marianna Ninni e Armando Rossi, così come tutti i collaboratori, hanno lavorato bene per garantire la stabilità dei corsi e dell’andamento economico”.

Si parla poi di lavori pubblici con l’Assessore all’Edilizia Paolo Riva: “Abbiamo predisposto 250.000 euro per l’inizio dei lavori per la riqualificazione di via Fidelina. Il progetto subirà una divisione in lotti e passo per passo eseguiremo gli interventi dando la precedenza al parco e alla viabilità”.

Altri 250.000 euro saranno investiti nella riqualificazione di via Cesare Battisti, dove si prevede anche la realizzazione di una pista ciclabile. Anche in questo caso, si procederà a piccoli passi razionando gli interventi.

Sebbene non siano stati scritti sul bilancio, non mancheranno opere dedicate agli edifici scolastici per cui si procederà tramite la richiesta dello sblocco di avanzo, quest’anno effettuata per 450.000 euro. Con i fondi a disposizione si interverrà sui servizi del plesso scolastico di Via Roma, afferma Riva.

Lavori anche presso la biblioteca Atrion, dove andrà completata la riqualificazione della copertura e ampliata la sezione ragazzi. Tra le piccole opere che l’amministrazione intende realizzare, il parcheggio in via Fidelina. Mentre tra i progetti da discutere, l’ampliamento della scuola media.

Restando in ambito scolastico, l’Assessora Marcella Sangalli assicura che l’amministrazione continuerà a sostenere la scuola pubblica attraverso il piano di diritto allo studio che garantisce l’ampliamento dell’offerta formativa, l’inclusione scolastica e l’ampliamento alle famiglie.

E da quest’anno da parte del Comune anche un’attenzione alla scuola paritaria a seguito di una convezione istituita con la Scuola San Giuseppe.

L’assessora conclude sottolineando il successo del progetto “Io resto a scuola” che verrà proposto anche il prossimo anno.

Barlassina, ai servizi sociali, indica il consolidamento ai servizi offerti alla cittadinanza e al settore delle politiche abitative della casa. Anche per le politiche giovanili saranno messe a disposizione risorse per affrontare temi caldi come il bullismo e non mancheranno attenzioni alle politiche di immigrazione.

Si parla di ambiente con la consigliera Pasotti: “Provvederemo alla manutenzione dei parchi e dell’ambiente. Cercheremo piano piano di ammordernare tutte le strutture che ne hanno bisogno. Sostituiremo le piante morte che sono state rimosse con nuove piantumazioni. E ci impegneremo per una manutenzione ordinaria che è quella che sta alla base dei grandi interventi”.

Tante le iniziative in ambito sportivo: “Abbiamo verificato che 1/3 dei giovani carugatesi pratica sport – ha affermato Andrea Maggioni – e lavoreremo affinché questo numero di praticanti aumenti”.

Tre gli strumenti che la giunta si prefigge di utilizzare: strutture efficienti, promozione e sviluppo della cultura dello sport.

In tema di strutture le premesse sembrano ottime: il 24 febbraio infatti inaugurerà la nuova piscina di Carugate e il 10 marzo la nuova palestra della scuola media. Sarà poi istituito un bando per la nuova gestione del Palasport, dove per rendere il palazzetto più interessanti per i futuri gestori, sarà introdotto un bar.

Nel nuovo parco di via Fidelina infine sarà predisposto un percorso per skaters in vista delle prossime Olimpiadi 2020 che accoglieranno per la prima volta questa specialità.

“Abbiamo lavorato per una stretta collaborazione tra strutture scolastiche e associazioni sportive che l’anno prossimo cercheremo di incentivare ulteriormente, a partire dalla festa dello sport in calendario il 18 maggio” – ha affermato il consigliere.

In ultimo la promozione dello sport come cultura attraverso progetti dedicati alla scuola primaria finalizzati a sostenere il movimento e una corretta alimentazione, nonché incontri di carattere culturale aperti a tutta la cittadinanza.

Il vicesindaco Maino ha garantito che i fondi destinati alla cultura resteranno invariati rispetto al precedente bilancio. Si confermano gli appuntamenti storici e nuove iniziative, come la Festa della Dama che ha riscontrato grande successo. Ma si cercherà di spingere per la nascita di nuovi appuntamenti, soprattutto estivi, per tenere vivo il clima del paese.

Si parla poi di tecnologia come aiuto e agevolazione al cittadino. Si darà la possibilità di pagare i tributi presso i tabaccai, tramite home banking o direttamente online. E ad un anno dall’istituzione della applicazione del Comune per smartphone, si sta cercando di capire quali sono le problematiche riscontrate così da apportare migliorie e svilupparne le potenzialità.

A concludere la carrellata di progetti è l’assessora al bilancio Cerinotti che illustra la proposta di Bilancio Partecipativo tramite cui gli stessi cittadini diventano protagonisti.

Sarà istituito un bando attraverso cui tutti i cittadini potranno proporre i loro progetti per Carugate. Avverrà una selezione e una valutazione e il progetto scelto sarà realizzato. “Sarà questo un modo per conoscere le reali esigenze dei cittadini” – ha concluso la consigliera.

Tra le critiche esposte dalle minoranze, una sorta di staticità tra il bilancio presentato e quello degli anni precedenti – compresi gli anni della vecchia amministrazione del PD. E non ultimo la scarsità di risorse, in diminuzione rispetto agli anni precedenti, destinate al verde e alla salute dell’ambiente.