BUSSERO
CARNEVALE DI LETTURE PER BAMBINI IN BIBLIOTECA

Biblioteca di Bussero © Flashbook Letture a Ciel Sereno
Biblioteca di Bussero © Flashbook Letture a Ciel Sereno

Carnevale all’insegna della lettura e del divertimento per i bambini di Bussero (e non solo).

L’appuntamento è per martedì 13 febbraio presso l ‘Auditorium della Biblioteca di Bussero (via Gotifredo da Bussero 1), dove avrà luogo un pomeriggio di letture dedicato ai bambini di età prescolare. Un’iniziativa dal titolo “Occhi per l’infanzia, occhi per la lettura” che rientra nel progetto nazionale Nati per leggere a cui la Biblioteca di Bussero aderisce dal 2003.

Si comincerà alle 15,45 con una lettura dedicata ai bimbi di età compresa tra i 3 e i 36 mesi, a cura delle educatrici dell’Asilo Nido Arcobaleno.

Alle 16,45 divertimento assicurato per i bambini più grandi, dai 4 ai 6 anni, con l’attore amatoriale busserese Giuseppe Galbiati che intratterrà il giovane pubblico con letture e proiezioni.

Si continuerà poi con una merenda in maschera organizzata dai ragazzi del tavolo di protagonismo giovanile Giovani Bussero.

Tutti coloro che vorranno partecipare potranno iscriversi gratuitamente entro il 10 febbraio contattando la Biblioteca di Bussero al numero 02.9503511, scrivendo una e-mail a biblioteca@comune.bussero.mi.it, o recandosi di persona presso la stessa biblioteca.

Occhi per l’infanzia, occhi per la lettura è un’iniziativa della Biblioteca di Bussero – spiegano gli organizzatori – che con il progetto Nati per leggere condivide l’importanza di promuovere la lettura sin dalla tenera età, così da far conoscere ai bambini il mondo dei libri e rafforzare il rapporto adulto-bambino”.

Nati per leggere - Biblioteca di Bussero
Nati per leggere – Biblioteca di Bussero

Dal 2003 ad oggi la Biblioteca Comunale ha perseguito questi obiettivi organizzando svariati incontri rivolti a bambini, genitori, educatori e insegnanti. E oggi queste stesse finalità sono condivise dal “Tavolo dell’infanzia” a cui prendono parte l’Asilo Nido Arcobaleno, le scuole dell’Infanzia Maria Immacolata e Monte Grappa, la Tana dei Leprotti, un’assistente sociale comunale e la pediatra.

Riunitesi con l’Amministrazione Comunale e le varie realtà busseresi dedicate all’infanzia hanno scelto di proseguire il proprio percorso in questa direzione, sostenendo le necessità dei bambini in età prescolare e delle loro famiglie.