VIMODRONE
IN ARRIVO ALTRI 5 DEFIBRILLATORI POSIZIONATI IN PUNTI STRATEGICI DELLA CITTA’

Forte è stato ed è l’impegno attuato dall’assessorato alla Salute per portare sul territorio vimodronese altri defibrillatori.

In aggiunta ai defibrillatori semiautomatici DAE collocati in tutti i centri sportivi e in tutte le scuole del paese, nel mese di dicembre, l’assessore alla Salute  Enzo Gregoli prevede che Vimodrone sarà attrezzato con altri 5 apparecchi d’emergenza che verranno situati nelle zone strategiche e di maggiore affluenza della cittadina. Il forte desiderio dell’amministrazione di avere sul territorio macchinari adatti alla rianimazione in caso di attacco cardiaco improvviso, è dato dai forti e agghiaccianti dati di decesso che solo in Italia, ogni anno, sono pari a 65.000.

A costo zero per l’Amministrazione e finanziati mediante sponsorizzazioni, i defibrillatori verranno collocati nel paese dalla società che ha vinto il bando di gara “Progetto cuore”, aperto dal comune nel mese di agosto, e che permette la fornitura in comodato d’uso gratuito di defibrillatori semiautomatici di emergenza. “L’assessorato alla salute, con questa importante iniziativa da me voluta, progettata e realizzata e che, in linea con gli obbiettivi che il mio assessorato si è dato per i prossimi cinque anni – dice l’assessore Enzo Gregoliporta la città di Vimodrone, in tema di sicurezza, al pari delle più avanzate città Europee”.

Via XV Martiri (vicino al supermercato sigma ), Piazza Dell’Accoglienza, Piazza Principale Quartiere Martesana, Via Leopardi (adiacenze Ufficio postale), e in Via della Burrona sono le vie dove saranno posizionati i nuovi defibrillatori i quali, per il loro utilizzo l’azienda fornitrice, offre una formazione per 4 persone, identificate dall’assessorato, che si trovano adiacenti ai macchinari d’emergenza. In più l’assessorato alla salute in collaborazione la Pubblica assistenza di Vimodrone, sta organizzando un corso BLS-D  (Basic Life Support-Defibrillation) rivolto alla cittadinanza per aver più persone sul territorio che sappiano utilizzare, in caso di necessità, l’apparecchio.

In conclusione l’assessore alla Salute Gregoli aggiunge: “Diffondere nella popolazione la cultura del primo soccorso in situazioni di emergenza, salvaguardare i cittadini e offrire loro una possibilità in più di sopravvivenza in caso di arresto cardiaco sono gli obiettivi che porto avanti da sempre”.

Tutti i cittadini interessati al corso BLS-D  possono iscriversi presso lo Sportello sicurezza del Comando di Polizia Locale e nella sede della Pubblica assistenza Vimodrone, in via Sant’Anna 2.