CERNUSCO
    ENJOY SPORT IN PRIMA LINEA CON TERAPIA INDIRIZZATA AI RAGAZZI AFFETTI DA DISTURBI DELLO SPETTRO AUTISTICO

    Enjoy Sport è da sempre impegnato nella creazione di un legame che unisce sport e disabilità: prosegue lo sviluppo del progetto TMA, la Terapia Multisistemica in Acqua, per la quale il centro di via Buonarroti è diventato un punto di riferimento a livello nazionale.

    Presso il centro sportivo viene infatti messa in pratica la terapia con i ragazzi disabili ma vengono anche formati nuovi istruttori certificati.

    La TMA (Metodo Caputo Ippolito) è una terapia che utilizza l’acqua come attivatore emozionale, sensoriale e motorio, in grado di aiutare i soggetti affetti da autismo o da disturbi comunicativi, di relazione e dello sviluppo, a un’integrazione sociale che passi proprio attraverso lo sport e il nuoto in particolare.

    La Terapia è definita Multisistemica in quanto la sua azione è indirizzata ai diversi sistemi funzionali del bambino: relazionale, cognitivo, comportamentale, emotivo, senso-motorio e motivazionale.

    Gli obiettivi della TMA sono un miglioramento degli aspetti caratterizzanti il disturbo dello spettro autistico (deficit grave nello sviluppo della relazione sociale reciproca, menomazione della comunicazione, attività ristrette e stereotipate) e i risultati possono essere l’attenuazione dei sintomi, un miglioramento dei processi comunicativo-relazionali, lo sviluppo del Sé.

    Questo progetto si è sposato immediatamente con valori trasmessi da Enjoy, – ha raccontato Marco Nerucci, uno dei responsabili del Centro – siamo sicuri di poter aiutare ancor tanti bambini migliorando la qualità della loro vita e, perché no, anche della nostra”.