CERNUSCO SUL NAVIGLIO
L’APPELLO DEL SINDACO DOPO IL TRAGICO FATTO.RIFLETTORI ACCESI SU UN GRUPPO DI RAGAZZI

Ha scelto il più popolare social network, il sindaco di Cernusco sul Naviglio, Ermanno Zacchetti, per diffondere il suo appello personale riguardo al tragico episodio avvenuto giovedì notte lungo la Sp 110 (LEGGI QUI). Erano circa le 23.30 del 9 novembre quando un sasso lanciato da un terrapieno ha colpito l’Opel Astra sulla quale viaggiava la Sig.ra Nilde Caldarini, conosciuta in città come Stella, in compagnia di altre altre quattro persone, al ritorno da un incontro di preghiera. A nulla sono valsi i soccorsi e la sig.ra di 62 anni è morta per lo choc. Le indagini dei carabinieri sono ancora in corso, ma i responsabili non sono stati ancora individuati, anche se a quanto pare i riflettori sono puntati su un gruppo di ragazzini che sono soliti sostare proprio nei pressi di quel terrapieno da dove è partito il lancio del sasso. I carabinieri, infatti, proprio in queste ore stanno passando al setaccio la zona, che a quanto pare è molto frequentata nelle ore notturne come luogo di ritrovo di giovani

“Chi ha visto qualcosa o pensa di poter aggiungere elementi utili per individuare i responsabili di questo gesto, si rivolga al più presto e con fiducia alle forze dell’ordine che da giovedì notte sono incessantemente al lavoro per raccogliere elementi che permettano di individuare i colpevoli – questo l’appello del Sindaco Ermanno Zacchettti che continua – Lo stesso chiedo a chi si è macchiato di un così grave gesto: si faccia o si facciano avanti per consegnarsi alla Giustizia. Sarebbe un sussulto di coscienza che certo non restituirà Nilde alla sua famiglia ma potrà forse dare un po’ di pace ai suoi cari e alla nostra comunità”.

GUARDA IL VIDEO QUI

La famiglia della vittima, nel frattempo, che vive a pochi km dal luogo del tragico fatto attende l’autopsia prevista per le prossime ore.