PIOLTELLO
NASCE LO SPORTELLO DONNA, PUNTO D’ASCOLTO PER LE VITTIME DI VIOLENZA

Si terrà alle ore 18.00 di martedì 19 settembre presso la Biblioteca Comunale A. Manzoni di piazza dei Popoli la presentazione dello Sportello Donna, il nuovo servizio offerto dal Distretto Sociale Est Milano dei comuni di Pioltello, Rodano, Segrate e Vimodrone. Il servizio, completamente gratuito, è rivolto alle donne vittime di violenza del territorio.

Lo Sportello Donna è un grande risultato per le donne della nostra città e dei comuni aderenti – ha dichiarato la sindaca Ivonne CosciottiLa buona politica si realizza con scelte importanti di questo tipo: ci sabbiamo lavorato dal mio insediamento con l’Assessora D’Adamo e ora siamo veramente fiere di questo risultato. Lo Sportello sarà un primo fondamentale punto di ascolto, perché quando si vive un disagio a volte è difficile anche solo dichiararlo a sé stessi. Se riusciremo ad essere vicini alle donne in difficoltà vuol dire che l’inclusione e le pari opportunità non saranno più un miraggio”.

Lo Sportello offrirà colloqui per il riconoscimento della situazione di violenza, sostegno psicologico e sociale, orientamento giuridico-legale e accompagnamento all’utilizzo dei servizi territoriali, e verrà svolto presso il Polo Sanitario Don Maggioni di viale San Francesco 16 a Pioltello, offrendo alle donne dei percorsi personalizzati verso il raggiungimento di un’autonomia.

Un punto importante del servizio sarà la riservatezza: tutti gli operatori dello staff (composto da personale con competenze psicologiche, sociali e giuridiche), infatti, saranno tenuti al mantenimento del segreto professionale.

Finalmente presentiamo alla cittadinanza di tutto il Distretto lo Sportello Donna, un servizio importantissimo attivo da giugno, che vogliamo implementare ancor di più, per arrivare in modo più capillare possibile su tutto il territorio e fornire alle donne vittime di violenze assistenza e strumenti concreti per porre fine agli abusi – ha commentato l’assessora alle Pari opportunità Jessica D’AdamoSi tratta di un grandissimo risultato, poiché lo Sportello, oltre alle caratteristiche intrinseche del servizio, che eroga gratuitamente, si colloca all’interno di una rete di servizi rodata, che si avvale delle competenze del consultorio, dei servizi sociali territoriali, delle strutture sanitarie, associazioni e forze dell’ordine, fornendo in questo modo assistenza a 360 gradi”. “Assistenza – ha concluso l’assessora – che contiamo di implementare ulteriormente attraverso la costituzione di una Rete antiviolenza, a cui che l’amministrazione di Pioltello, gli uffici e la cooperativa che gestisce lo Sportello stanno già lavorando, in modo poter gestire tempestivamente e in modo efficace anche i casi più difficili, che richiedono servizi più complessi, come per esempio dare un alloggio protetto a una donna che subisce violenze o assistenza a minori”.

Alla presentazione di martedì 19 parteciperanno, oltre alla sindaca, anche Serena Bini, responsabile dell’Ufficio di Piano, Enrica Beringhelli, referente del gruppo tecnico reti istituzionali per il contrasto alla violenza di genere di Asst (Azienda socio sanitaria territoriale di Melegnano e della martesana) e Mitia Rendiniello, coordinatrice Coop. Soc. Cta (Centro Terapia Adolescenza).

Il servizio opera solo su appuntamento, che è possibile prendere contattando la linea dedicata al numero 3713411045, attivo il lunedì, mercoledì e venerdì dalle ore 16.30 alle 18.30, oppure inviando una e-mail a sportellodonna@centrocta.it.

È un grandissimo risultato per i nostri Comuni – ha concluso la sindaca Ivonne Cosciotti – un concreto passo avanti per combattere la violenza sulle donne”.