CARUGATE
TRENTA DAME IN COSTUME SONO PRONTE A RIEVOCARE LA FIGURA DI CECILIA GALLERANI

Sabato 10 e domenica 11 giugno sarà la prima volta per la Festa della Dama , un nuovo appuntamento, liberamente ispirato alla figura della Dama  dell’Emellino.  Una due giorni che vede protagoniste  30 dame in costume,   30 giochi di società,  20 cucine internazionali dello street food,  50 espositori, grazie al coinvolgimento  di  oltre 60 volontari .

Perché la Dama dell’Ermellino?  C’è un legame con la città e  la dama al secolo, ed è Cecilia Gallerani, appartenente alla storica famiglia proprietaria della villa Gallerani, oggi villa Melzi d’Eril.  E ancora  le cronache riportano di  una giovane Cecilia molto attiva nelle attività di promozione culturale e madrina di uno dei primi circoli letterari della storia; suo è anche il merito di aver lanciato, tra le prime, la moda dei giochi di società.

La festa aprirà sabato 11 alle  21, in piazza Manzoni  con musiche,  balli, mercatini enogastronomici dello street food e bancarelle.  “La nostra speranza – ha commentato la consigliera delegata Valeria Mantegazzaè che questa festa possa diventare nei prossimi anni non solo un appuntamento fisso ma anche un’occasione di attrattività per tutta la nostra area”.

Domenica 11 alle 15  ci sarà la  rievocazione storica itinerante  della Dama dell’ermellino grazie anche , grazie alla collaborazione, non solo di due  associazioni di Carugate,  ma anche delle Dame Viscontee di Pandino e l’Università Sport della Mente di Milano, entrambe  lombarde, poi  si apriranno le danze medioevali  e animazione per bambini, oltre che naturalmente  giochi di società, da tavola, dama e scacchi e molto altro.

In caso di maltempo la serata danzante di sabato sera  avrà luogo in via Del Ginestrino, mentre tutte le altre iniziative verranno annullate.