GESSATE
LA MANUTENZIONE DEL VERDE APPALTATA IN PARTE A DITTA ESTERNA

Il territorio comunale può annoverare tra le sue aree verdi ben 77.122 mq, tra parchi, giardini, aiuole stradali e aree annesse ai plessi scolastici. L’amministrazione comunale ha deciso di affidare in appalto, per l’anno corrente, la manutenzione di circa 26.800 mq, per una spesa complessiva stanziata a bilancio per il triennio 2017-2019, di 30.000 Euro.

Due saranno invece gli addetti comunali che si occuperanno sia del taglio nel periodo primavera/estate che delle aree a verde, per un totale di circa 50.322 mq che comprendono le aiuole stradali e le aree di piccole dimensioni, il verde interno alla Villa Daccò e parte delle aree boschive. La ditta esterna, i cui lavori partiranno nel mese corrente con 7 interventi, avrà in carico il taglio dell’erba di alcune aree a maggior impatto visivo per la cittadinanza, come il Monticello, quelle annesse agli edifici scolastici che richiedono l’esecuzione di tagli regolari, il taglio delle due aree boschive site in via Manzoni e attraversate dalla nuova tangenziale Nord.

La potatura di alberi e cespugli, il diserbo di marciapiedi e delle aree pavimentate, saranno anch’essi attuati con interventi di diserbo meccanico dalla ditta esterna, e ripetuti più volte durante l’anno, mentre lo sfalcio delle aree a verde adiacenti la pista ciclo-pedonale lungo via Monza, l’area boschiva posta tra via Monza e via Italia, resteranno in capo all’amministrazione comunale, che ha già iniziato i lavori a partire da marzo. Sono previsti inoltre, almeno due interventi annui per l’esecuzione dei lavori di decespugliazione meccanica e manuale delle scarpate laterali del torrente Trobbia e del canale Scolmatore, nonché dei bordi stradali di alcune vie cittadine, così come gli interventi di sfalcio dei bordi laterali delle piste ciclo-pedonali, data la presenza di pali e staccionate.

La suddivisione delle aree ha tenuto conto che l’appalto viene remunerato a metri quadratiha dichiarato l’Ufficio Tecnico in chiusura– e essendo il prezzo inversamente proporzionale all’ampiezza dell’area, a parità di superficie è economicamente più vantaggioso appaltare aree di grandi dimensioni.”

 A.B.