VIMODRONE
CALA LA TASSA SUI RIFIUTI. IL PRIMO RISULTATO DELL’ ECUOSACCO, GRAZIE ANCHE AI CITTADINI

Una riduzione della Tari del 10% per i rifiuti domestici. Questo è stato votato durante il consiglio comunale di giovedì 30 marzo, a fronte dei positivi risultati ottenuti con il primo periodo di attuazione della nuova raccolta differenziata.

L’Ecuosacco in questa sua fase di sperimentazione, dopo esser stato discusso nel momento della sua introduzione, sta ora producendo i primi risultati sia sul piano ambientale, con un dimezzamento notevolmente della frazione di secco, sia sul piano economico, con una riduzione della TARI conseguente alla riduzione dei costi di smistamento, dovuti proprio alla minor quantità di rifiuti non riciclabili prodotti con il nuovo sistema di raccolta. Anche per quanto riguarda i rifiuti non domestici, quei rifiuti prodotti dalle imprese e dalle attività del territorio, è stato possibile apportare una riduzione della Tari, anche se solo del 3,5%.

L’impegno attuato in questi due mesi da tutti i cittadini vimodronesi, ha fatto si che il ritorno dei contribuiti derivanti dal Consorzio Nazionale Imballaggi (Conai) sia aumentato di 10.000 euro rispetto all’anno precedente, comportando anche un minore costo complessivo del piano finanziario, per un totale di circa 65 mila euro in meno rispetto al 2016.

L’adattamento e l’impegno a questa nuova forma di raccolta rifiuti da parte dei cittadini e delle imprese, unitamente alla decisione della giunta di abbassare la tassa, ha mostrato una forte sinergia di intenti, nonostante le polemiche iniziali, e ad ora, l’amministrazione ha deciso anche di  distribuire gratuitamente ulteriori sacchi alle famiglie con bambini dai 0 ai 3 anni, ai nuclei familiari composti da persone con problemi sanitari, a cittadini affetti da patologie che comportano l’utilizzo di traversine, e alle famiglie con più animali domestici.

Seppur sia difficile apportare modifiche alle proprie abitudini, l’introduzione dell’Ecuosacco sta certamente raggiungendo i suoi due principali obiettivi: provocare un minore impatto ambientale e apportare una riduzione dei costi complessivi.