CERNUSCO
CON ENJOY, DUE GIORNI E UNA NOTTE PER SOSTENERE I RAGAZZI AFFETTI DA AUTISMO

Contenuto a scopo promozionale

Non è solo tra le corsie di un ospedale che si può tentare di combattere l’autismo, ma anche tra quelle di una piscina, ed è attraverso la partecipazione ad un grande evento della durata di due giorni che Enjoy Sport vuole dimostrarlo.

Ab-bracciata collettiva‘ è un’iniziativa nazionale ad opera di TMA Onlus, dedita alla Terapia Multisistemica in Acqua, che nel weekend del 2 aprile (in cui cade la Giornata Mondiale della Consapevolezza sull’Autismo) ha organizzato un evento che toccherà contemporaneamente diverse città d’Italia, tra cui proprio Cernusco, e per la quale Enjoy Sport, centro di formazione TMA accreditato dal 2011 (qui), ha deciso di mettersi all’opera.

L’1 ed il 2 aprile la piscina di via Buonarroti 44 sarà dedicata ad una maratona natatoria della durata di ben 30 ore (dalle 7:30 del sabato fino alle 13:30 della domenica). La manifestazione è aperta a tutti coloro che vorranno divertirsi in acqua con i ragazzi che svolgono durante l’anno la TMA, ovvero la terapia volta ad influenzare i disturbi relazionali attraverso il rapporto tra il ragazzo e l’acqua. Il programma della due giorni (che potete visionare nella locandina qui) prevede spettacoli e gare, giochi e favole per i più piccini, oltre alla possibilità di nuotare per tutta la notte.

Come ha spiegato il Dottor Emanuele Ciocia, psicologo e psicoterapeuta che per Enjoy si occupa della TMA coordinando 4 operatori e quasi 60 ragazzi, “L’autismo è una malattia complessa da gestire per le famiglie, e spesso chi convive con questa realtà da anni, dopo aver provato diversi percorsi terapeutici, arriva da noi stanco e scoraggiato, con pochissime aspettative. Già dopo i primi risultati col bambino, vedere nelle famiglie riaccendersi la speranza e la volontà di percorrere nuove strade che gli si aprono davanti, grazie all’approccio innovativo di questa metodologia, mi riempie di gioia e soddisfazione”.

Un’iniziativa dunque, volta a raccogliere fondi per sostenere i numerosi ragazzi colpiti da questo disturbo, e a promuovere l’integrazione attraverso il divertimento. Per ulteriori informazioni sulla manifestazione e sul programma terapeutico è possibile visitare anche gli indirizzi www.enjoysport.eu e www.terapiamultisistemica.it.