VIMODRONE
TAGLIO DEL NASTRO PER LA NUOVA PIAZZA DELL’ ACCOGLIENZA

Antonio Brescainini con gli assessori e i consiglieri comunaliSi è inaugurato un nuovo punto d’incontro, proprio davanti alla Chiesa di San Remigio, nella mattinata di domenica 18 dicembre. È la piazza dell’Accoglienza: “Nel ringraziarvi per la vostra presenza –ha spiegato durante la cerimonia il sindaco Antonio Brescianiniesprimo il mio desiderio nel considerare questa nuova piazza come il nuovo centro pulsante di tutto il paese”.

Il significato simbolico della piazza risale alla mozione presentata in consiglio da parte del gruppo consigliere Vimodrone Futura. Una mozione che ha chiesto alla giunta di ricordare i tragici eventi che da molti, troppi anni, accadono nel Mar Mediterraneo, le drammatiche morti, le strazianti attraversate in mare da parte di queste persone, e dall’altra parte il forte senso di accoglienza del popolo italiano.

da sinistra, Andera Citterio, Emanuela Fabbro e Antonio BrescianiniL’intera giunta, affiancata da tutti i consiglieri comunali, ha trovato in questo luogo un punto di memoria e di unione. Un luogo questo, alla sinistra dell’inizio di via San Remigio, che è sicuramente un centro importante anche per il passato del paese. Le palazzine che creano questa nuova piazza, furono le mura di un Monastero e la foto, del 1920, che è stata affissa all’intero della piazza, ricorda invece la roggia che permetteva alle acque del naviglio di irrigare i campi di Vimodrone e riempire i lavatoi delle donne. Un corso d’acqua interrato ma ancora presente nel sottosuolo del paese, e dunque rievocato con la nuova costruzione.

Presenti all’inaugurazione anche le assessore Ivana Broi, Aurora Impiombato, Osvalda Zanaboni, ma anche i consiglieri comunali Marisa Santacroce e Marco Albertini (entrambi di Vimodrone Futura), e Andrea Citterio (Vimodrone Sei Tu). Quest’ultimo, delegato per i Progetti di Pace e Cooperazione Internazionale, insieme alla consigliera Emanuela Fabbri (Vimodrone Futura), ha tolto il drappo della nuova targa di questa piazza, in un gesto simbolico che ha unito maggioranza e opposizione.IMG_9644

Delle nuove palazzine costruite, molte vedono al piano superiore degli appartamenti e bar e negozi al piano inferiore, iquali apriranno a breve. “E’ il nuovo salotto di Vimodrone –ha concluso il sindaco Brescianini– è il nuovo punto di ritrovo che unisce i cittadini vimodronesi, nel ricordo del passato del loro paese, e soprattutto in memoria delle tragiche morti che avvengono nel nostro mare”.

Presente anche il Signor Baggi, responsabile del cantiere, il quale ha dichiarato di aver fatto il possibile per riportare alla luce questo luogo. Il caldo rinfresco offerto ai presenti proprio all’interno di questo nuovo punto di incontro del paese, che dev’essere completato d’illuminazione, ha sottolineato il valore simbolico dell’incontro dato da tutto il consiglio comunale.

IMG_9633