CARUGATE CAROSELLO
I COMMERCIANTI LOCALI SCHIERATI TRA LE FILA DEI CONTRARI

Si torna a parlare di ampliamento Carosello. Questa volta però ad esporsi sono i piccoli commercianti i quali, in seguito alla riunione a loro dedicata del 15 novembre scorso e ai due incontri con la cittadinanza (21 novembre e 5 dicembre), hanno manifestato la loro posizione contraria in merito a tale progetto.

In particolare, fra le motivazioni che hanno portato l’Associazione Artigiani e Commercianti Carugate a schierarsi fra le fila del no, si annoverano la carenza di studi recenti sul livello di inquinamento locale e la sfiducia nelle modifiche viabilistiche proposte che, a loro parere, non si presentano come risolutive. Poco chiari all’associazione risultano anche i dati analizzati da Eurocommercial che sostengono che l’attività del centro commerciale non influirà sugli esercizi di vicinato.

Il presidente della AACC Luca Tresoldi, ha evidenziato: “L’idea dell’amministrazione di realizzare un’area eventi all’interno del parco comunale nei pressi del centro commerciale, risulterebbe un risorsa per Carosello e le sue manifestazioni; un danno invece per il centro storico che, in questo modo, diminuirebbe ulteriormente la propria attrattività.”

A tal proposito  ribadisce la necessità di un piano concreto che rilanci il commercio di vicinato con un potenziamento del centro storico. I commercianti, seppur fermi sulle loro ragioni, si rendono comunque disponibili al dialogo e al confronto con l’amministrazione comunale in merito alla proposta di ampliamento.

GAIA LAMPERTI