PIOLTELLO
LA CITTÀ RAPPRESENTATA ALLA XXII MARCIA PER LA PACE PERUGIA-ASSISI

immagine di repertorio (pre-covid)

Più di 100 mila persone presenti. 24 km percorsi a piedi. 480 amministrazioni locali e più di 200 scuole. E davvero tanti giovani, famiglie, stranieri, bambini e cariche dello stato. La Marcia per la Pace, arrivata alla sua XXII edizione, ha saputo anche quest’anno unire e meravigliare tutta Italia.

Presente alla manifestazione del 9 ottobre scorso, che ha visto la sua partenza dai Giardini del Frontone a Perugia e si è conclusa alla Rocca Maggiore di Assisi, anche la Giunta comunale di Pioltello insieme alla Rete per la pace del comune, che con il gonfalone ha rappresentato tutti i propri cittadini.

Camminare contro l’indifferenza: è questa l’idea di fondo della Marcia della Pace –dice il Vicesindaco Saimon Gaiotto–  per questo è importante che l’Amministrazione comunale abbia ricominciato a partecipare e condividere con la Rete della Pace di Pioltello e le centinaia di associazioni e soggetti pubblici e privati l’attenzione verso le decine di conflitti che insanguinano ancora il mondo e di fronte ai quali non possiamo girare la testa”. Oltre al vicensindaco, erano presenti l’Assessore alla viabilità e ai Trasporti e all’Ambiente Giuseppe Bottasini, l’Assessore Jessica D’adamo con deleghe alle Politiche giovanili, Scambi culturali e Cooperazione Interazionale e il Consigliere comunale Gianni De Vito.

Ma affondando nella storia, torniamo al 24 settembre del 1961 quando, per opera e volontà del politico antifascista, educatore e poeta Aldo Capitini, si svolse la prima marcia Perugia-Assisi. Oltre ad aver visto quel giorno, per la prima volta, l’uso della Bandiera della Pace, il corteo non-violento da quel momento si ripete ogni due, tre anni, riuscendo ad ogni edizione a coinvolgere ed propagare con forza i suoi ideali contro ogni forma di guerra, contro ogni forma di rassegnazione e indifferenza alle tragedie, trasmettendo attraverso le numerosissime adesioni, i valori della fratellanza tra i popoli e la loro unione per la pace.

È nostra intenzione proseguire sulla strada della sensibilizzazione su questi temi – ha dichiarato l’Assessora Jessica D’Adamo presente alla marcia– e organizzare insieme alle numerose associazioni del nostro territorio eventi e manifestazioni in città, per promuovere con sempre maggiore incisività i valori della convivenza, della pace e della non violenza”.

Anche in questa occasione, come in molte altre, la Rete per la Pace di Pioltello, di cui fanno parte otto associazioni del territorio pioltellese, è stata fondamentale per l’organizzazione di un pullman che da Perugia ha accompagnato 61 persone. Una giornata piena di colore, piena di sorrisi e di tanta voglia di cambiamenti quella del 9 ottobre sulla quale anche il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella si è così espresso: “Vi proponete di camminare insieme per trovare una via di pace. Verso un futuro migliore. Trovare questa strada è possibile. Fermare le guerre non è solo possibile ma, anzi, è un dovere della comunità internazionale. Ai giovani, anzitutto, tocca far sentire la loro voce. Il mio augurio alla marcia Perugia-Assisi è che la vostra semina sia propizia, e che da domani tante persone avvertano ancor più come propria responsabilità il partecipare alla costruzione di un futuro di fraternità”.