VIMODRONE
UN COMITATO AD HOC PER CELEBRARE 150 DI VITA CON TRE MESI DI FESTA

Tra gli obiettivi che ci siamo posti come Amministrazione comunale c’è quello di fare memoria di questa importante ricorrenza, vivendola come occasione di crescita della comunità, e non come evento estemporaneo”. Il pensiero del Primo cittadino Antonio Brescianini è rivolto alla celebrazione del 150° anno di vita del Comune di Vimodrone, che il 16 dicembre 1866, attraverso un atto deliberativo dell’allora consiglio comunale, decise di non sottostare alla richiesta del Prefettura di Milano che lo voleva unito a Cologno Monzese. Una presa di posizione chiara, che ha di fatto permesso a Vimodrone di costruirsi una propria storia e un’identità collettiva.

Per questo importante compleanno saranno molte le iniziative storico-culturali, sociali e sportive che il Comitato per le Celebrazioni sta programmando per i suoi cittadini, a partire dalla notte Xl che farà un po’ da apertura. L’intera giunta ha infatti deliberato la costituzione di un vero e proprio comitato che potesse occuparsi unicamente, e con attenzione, di questa ricorrenza. Il Comitato, coordinato e diretto da Eleonora Longhi, unisce semplici cittadini, insegnanti, esponenti dell’associazioni, parrocchiani e rappresentati dell’amministrazione che insieme collaborano per progettare eventi, mostre, itinerari storici, salotti musicali e concorsi fotografici (qui i dettagli).

Le iniziative avranno il loro via sabato 10 settembre durante la festa XL e si estenderanno fino al 16 dicembre, data dell’anniversario –afferma Eleonora Longhi, Coordinatrice responsabile del Comitato di Celebrazione- L’intero comitato, suddiviso in gruppi culturali, storici e socio-economici per ottimizzare l’operato, ha ideato iniziative che coinvolgono i bambini delle scuole dell’infanzia, primarie a secondaria, attraverso video e disegni, programmato il concorso fotografico con l’associazione X- RAY e un concorso di cortometraggio “Vivere Vimodrone”, oltre che a serate musicali a cura del Maestro e un itinerario storico ciclopedonale, “Pedalando e Camminando”, tra le vie del paese”.

Molti altri sono però gli eventi per i cittadini, che verranno svelati nella brochure consegnata durante la notte XL di sabato 10 settembre (qui), che vedrà anche la spiegazione del Logo del 150° (qui) da parte dell’artista vimodronese, Vincenzo Gornati. “Celebrare i 150 anni trascorsi da quella deliberazione del consiglio comunale –conclude Brescianini- vuol dire riannodare i fili della memoria, diffondere il senso di appartenenza a una storia comune, ma anche di volgere uno sguardo attento al presente, a una comunità che in questi anni è cresciuta ed è cambiata profondamente”.