SEGRATE
PREMIAZIONI E GRANDI OSPITI PER “SPORT-TIME”, MOMENTO DI CHIUSURA DELLA FESTA CITTADINA

Ci pensa lo sport segratese a chiudere una stagione che ci ha regalato grandi emozioni. Dopo che europei di calcio, olimpiadi e paralimpiadi hanno appassionato il mondo intero, la città ha voluto affrontare a modo suo il tema, cogliendo l’occasione della festa cittadina SegratExpo.

No Banner to display

È così che domenica 18 settembre si sono ritrovate insieme diverse figure del panorama sportivo, per promuovere insieme all’amministrazione locale i valori dell’attività fisica. Insieme al sindaco Paolo Micheli e agli assessori Gianluca Poldi e Francesco Di Chio c’erano Jacopo Casoni, giornalista televisivo, e il canoista olimpionico Manfredi Rizza. Quest’ultimo ha raccontato alla platea la propria emozionante esperienza a Rio, dove è arrivato in finale del K1 200, e ha ricevuto dal primo cittadino una targa di riconoscimento.

Per Jacopo Casoni lo “Sport-time” di SegratExpo è stata l’occasione per presentare “Il destino è solo una scusa” (Neos Edizioni), sua prima creazione come scrittore. “Questo è il mio primo libro. Sono storie di sportivi che hanno vinto, nonostante tutto. Me li sono immaginati alle prese con i ricordi, i dubbi, la vita” ha scritto l’autore su Facebook. Il libro raccoglie 15 storie esemplari di personaggi che hanno fatto la storia dello sport, diventando dei miti grazie alle loro fatiche e alle mete che hanno raggiunto, superando ostacoli e difficoltà. Ecco allora che lo sport si fa maestro di vita: ognuno può realizzare i propri sogni e raggiungere gli obiettivi che si pone, grazie a costanza e impegno.

A conclusione del momento di dialogo sullo sport, si è tenuta la premiazione da parte dell’assessore Francesco di Chio a ragazzi e ragazze, società e associazioni che con i loro successi hanno dato lustro a Segrate e hanno dimostrato valore.

Ecco l’elenco dei premiati e lo motivazioni di tale riconoscimento: Prima Squadra Maschile della Società Gamma Basket, per la promozione in Serie C. L’assessore Di Chio ha ringraziato la società grazie al cui impegno, insieme a quello di altre realtà segratesi, è stato possibile coinvolgere in attività sportive anche ragazzi con abilità speciali; Squadra di Acrogym femminile dell’associazione Nuovo Incontro, in particolare alle atlete Lucrezia Brunelli, Agostina Felice e Francesca Minorini; Raul Casadio per la società Sport Management, gestore della piscina comunale; Greta Avagliano, pallavolista di Alba Segrate che con straordinaria forza d’animo e determinazione è riuscita a sconfiggere la malattia e a rinascere a una nuova vita nello sport; Warid Hosam, atleta dello Judo Club Segrate; Zoì Bolis, canoista dell’Idroscalo Club; F.I.G.C. – L.N.D Sezione Lombardia (Calcio Femminile) e all’associazione di promozione sociale D Come Donna per aver promosso e collaborato all’organizzazione di manifestazioni sportive riflettendo e sensibilizzando sul tema della violenza contro le donne.

“Sport-time” è stato il momento conclusivo di SegratExpo ed è così che il sindaco Micheli ha voluto chiudere la manifestazione cittadina: “Sono molto felice e soddisfatto per la riuscita di un evento che aveva come sfida quella di mettersi in gioco, non solo e non tanto per divertirsi, ma per creare una nuova opportunità di condivisione che riunisse tutti i quartieri in una sola comunità, per stare bene insieme e per fare del bene insieme attraverso le tante iniziative di solidarietà organizzate per le popolazioni del Centro Italia colpite dal terremoto”.

QUI  TUTTE LE FOTO DELLA GIORNATA