COLOGNO
10 MESI DI VITA, E “LA CASA DI LORENZO” E’ GIA’ UN RIFERIMENTO PER LA CITTA’

Per tirare le somme dei primi 10 mesi di vita del progetto La Casa di Lorenzo, l’associazione Lorenzo Perrone ha scelto una serata conviviale, dal gusto musicale condito con l’impegno sociale e l’amicizia. Ad ospitare l’evento è stato il bar Cedro, che ha messo a disposizione il proprio spazio ai Free Acoustic, trio di musicisti composto da Piero Russo al pianoforte e Fabio Bonazzi alla chitarra, con la vocalist Marina Marini (foto a fondo articolo).

Sono stati loro la colonna sonora che accompagnato una serata nella quale il Presidente dell’associazione, Riccardo Perrone, ha tenuto a snocciolare qualche dato che da la dimensione di quanto sia diventato importante il progetto legato a La Casa di Lorenzo, a distanza di nemmeno 1 anno dalla sua fondazione. Sono 22 le persone assistite gratuitamente sino ad ora, attraverso consulenze in ambito assistenziale e previdenziale con il supporto della SPI- CGIL, attraverso colloqui psicologici ritenuti necessari per circa 13 utenti che hanno potuto beneficiare di circa 90 ore di sostegno, o attraverso percorsi di riabilitazione fisica in collaborazione con Fondazione Don Gnocchi. Importante è stata la partnership stretta dalla realtà colognese con quella di Brugherio La Lampada di Aladino, che ha consentito di fornire agli utenti visite a domicilio di medici palliativisi e consulti oncologici, relativi anche agli aspetti collaterali delle cure piuttosto che ad aspetti nutritivi ed alimentari.

“Siamo abbastanza soddisfatti di quello che abbiamo fatto fino ad oggi con La Casa di Lorenzo -ha dichiarato il presidente dell’ALP Riccardo Perrone- Tutto questo è stato possibile grazie all’impegno dei volontari e dei professionisti che collaborano con l’ALP, all’appoggio dell’Amministrazione Comunale e al sostegno economico della Fondazione Comunitaria Nord Milano, che ci consente di erogare gratuitamente tutti i nostri servizi”.

La serata, molto partecipata e animata da un pubblico che non ha disdegnato i brani proposti e si è spesso lasciato coinvolgere in cantate corali, hanno preso parte anche l’ex assessore alla Cultura del Comune di Cologno, Anna Fortunato, che ora presiede l’associazione Con Noi e Dopo di Noi, e l’attuale assessore ai Servizi Sociali Gianfranco Cerioli, che ha ribadito la vicinanza dell’istituzione all’associazione Lorenzo Perrone (nella foto di copertina a destra con Riccardo Perrone).

La realtà si conferma sempre più un riferimento per il territorio, un centro di ascolto, sostegno e orientamento per i malati oncologici e le loro famiglie, che i fondatori, i genitori di Lorenzo Perrone, hanno intitolato al giovane di Cologno scomparso nel 2007 a 17 anni a causa di un linfoblastoma, una grave malattia onco-ematologica. Per contattare l’associazione che ha sede in via Arosio 2 accanto alla ex Asl, è possibile far riferimento al numero 02.27307393, dal lunedì al venerdì dalle 10.00 alle 12.00; oppure scrivere a info@lacasadilorenzo.it.

perrone02