CITTA’ METROPOLITANA
COMINCINI RESTA VICE ANCHE PER SALA. E DALLA MARTESANA SI AGGIUNGE LUCA MAGGIONI TRA I CONSIGLIERI

Per il 9 ottobre sono state indette le elezioni per rinnovare il consiglio della Città Metropolitana di Milano (qui) e nel frattempo Beppe Sala, nuovo Sindaco, ha distribuito le varie deleghe agli amministratori della zona.

Oltre alla riconferma di Eugenio Comincini, Sindaco di Cernusco sul Naviglio e nuovamente Vice Sindaco della Città Metropolitana, nella squadra di Sala ci sono i primi cittadini di Sesto San Giovanni Monica Chittò ai servizi pubblici, di Arese Michela Palestra alla programmazione delle rete scolastica, edilizia istituzionale e i parchi, di Rho Pietro Romano alla spending review e di Legnano Alberto Centinaio alla promozione e il coordinamento dello sviluppo economico e sociale. Infine, la delega all’ambiente e alle politiche giovanili è stata affidata a Filippo Barberis.

La nuova squadra guiderà la Città Metropolitana di Milano in questa fase di passaggio, durante la quale si continuerà a lavorare su progetti importanti. “Nonostante le difficoltà finanziarie che attanagliano Città Metropolitana, sono stati diversi i progetti portati avanti in questo anno e mezzo -ha spiegato Eugenio Comincini, citando alcuni dei più importanti risultati dell’ente di recente istituzione- Tra questi ci sono il Piano Strategico, la costituzione dell’Agenzia per il Trasporto Pubblico Locale dell’area di Milano, Monza e Brianca, Lodi e Pavia, l‘ATO per la gestione del sistema idrico integrato, il progetto per portare la fibra ottica a Milano e nei Comuni circostanti grazie a Cap Holding e il protocollo con il Ministero della Pubblica Amministrazione per la semplificazione amministrativa“.

Sala, ha spiegato il suo Vice Comincini, ha detto di credere fortemente in Città Metropolitana, e certamente chi sarà eletto a ottobre avrà più tempo di quello avuto dal primo consiglio per lavorare e dare frutto. “Mi auguro che Governo e Parlamento risolvano presto il problema finanziario delle città metropolitane, per garantire a chi se ne occupa di lavorare pienamente” ha spiegato il primo cittadino di Cernusco, aggiungendo di non prevedere grandi cambiamenti di colore politico nella composizione del consiglio, nonostante ci siano state due amministrative dopo l’elezione di quello attualmente in carica. La Martesana continuerà dunque ad avere ancora un importante referente nell’amministrazione dell’ente territoriale, oltre a coloro che potrebbero venire eletti a Ottobre.

Intanto, in seguito alle elezioni di giugno, c’è stato un ricambio all’interno del consiglio, con l’uscita di chi non ha visto rinnovato il proprio incarico in Comune. Altri amministratori sono stati chiamati a sostituirli: tra questi, in Martesana, c’è Luca Maggioni, Sindaco di Carugate, candidato nel 2014 con la “Lista civica costituente per la città metropolitana – La città dei comuni”. Così Maggioni è andato ad aggiungersi agli alle altre figure politiche del nostro territorio già presenti in consiglio, cioè il melzese Pietro Bussolati e Alberto Villa, di Pessano con Bornago.