BRUGHERIO
I CARTELLI SEGNALETICI DELLA CITTA’ SI RIFANNO IL LOOK E I MONUMENTI STORICI “SBARCANO SUL WEB”

Abbiamo pensato a lungo al percorso che ci porterà al giorno ufficiale della nascita del nostro Comune, il 9 dicembre 2016, avendo chiaro che, se il 150esimo non porterà qualche frutto duraturo, qualcosa che tracci una rotta o qualcosa di concreto che resti alla città, allora sarà stata un’occasione sprecata”.

Le parole di Laura Valli, Assessora delegata alle celebrazioni per il 150esimo, sono chiare: il bisogno di dare maggiore importanza alla storia e alle radici di Brugherio.

In previsione del 9 dicembre infatti, spinto da questo forte senso d’identità, il Comune di Brugherio ha voluto rinnovare i cartelli che identificano i luoghi più importanti del paese.

Monumenti, cascine, edifici religiosi e zone storiche con un totale di 60 targhe progettate da uno staff di tecnici, grafici e bibliotecari che, grazie ad uno studio di Raffaele Corbetta e di Luciana Tribuzio sono riusciti ad integrare il catalogo territoriale dei beni architettonici e ambientali, rinnovando l’importanza dei luoghi del paese. Le vie, i parchi, le piazze e tutti i monumenti storici che sono stati contrassegnati si potranno identificare attraverso una mappa collocata nei quattro quartieri della città.

Ma novità ancora più grande che s’inserisce nell’odierna società tecnologica è QRcode. Un codice esposto su ogni cartello il quale scannerizzandolo con il proprio smartphone, conduce alla pagina web inerente al contenuto informativo cercato, il tutto facente parte del progetto Wibrugherio.

I nuovi cartelli –continua Laura Vallisono il segno tangibile di qualcosa che resta alla città: un progetto integrato e innovativo realizzato grazie a una straordinaria partecipazione, che permetterà di far conoscere le bellezze e le peculiarità del nostro territorio, innescando allo stesso tempo quel processo identitario in cui riconoscersi orgogliosi cittadini di Brugherio”.

 

 

Stefania Dalla Casa