BRUGHERIO – CARUGATE
VERTICE IN REGIONE SUL PROLUNGAMENTO DELLA M2. TROIANO E’ SPERANZOSO, ASSENTE MAGGIONI

Da diversi anni se ne parla, ma il prolungamento della metropolitana verde per ora rimane solo il sogno nel cassetto degli amministratori della Brianza. Qualcosa però è tornato a muoversi: è di pochi mesi fa l’incontro con il Ministro Delrio (qui), e recentissima la riunione convocata dall’Assessore regionale alle Infrastrutture e alla Mobilità Alessandro Sorte. L’incontro ufficiale si è tenuto giovedì 14 luglio e ha coinvolto i rappresentanti di Regione Lombardia, Città Metropolitana, provincia di Monza e i Sindaci delle città interessate al progetto di prolungamento delle linee M2 e M5.

No Banner to display

Il progetto di prolungamento della metro verde fino a Vimercate, che si era arenato nel 2009 e che secondo il Piano Urbano della Mobilità Sostenibile di Milano (PUMS) di due anni fa avrebbe potuto prevedere Brugherio come nuovo capolinea, torna ad essere argomento di discussione.

Erano presenti per parlare della questione i Sindaci di Brugherio, Agrate, Vimercate Concorezzo, i quali hanno sottolineato nuovamente l’importanza che il progetto riveste per il territorio. “La metropolitana fino a Vimercate serve, perché interessa un territorio molto vasto di città e abitanti, che si devono se no muovere in macchina; serve perché ci era stata promessa come compensazione di TEEM e serve perché il nostro territorio ha bisogno di questa infrastruttura per svilupparsi –ha commentato il Sindaco di Brugherio Marco Troiano dopo la riunione- Siamo disposti a ripensare il progetto, alla luce dei nuovi parametri di sostenibilità fissati dalla Regione e dal Governo, siamo disposti a pensare al numero di fermate, al tracciato della linea, ma vogliamo poter lavorare da subito ad un nuovo progetto esecutivo, che possa poi cercare i finanziamenti”.

La Regione parrebbe essersi dimostrata disponibile ad ascoltare la richiesta degli Amministratori delle città interessate e a procedere con gli incontri, i dialoghi e la progettazione. “Ora ci vedremo, come Comuni coinvolti, e poi faremo una proposta. Insomma, dopo tanti anni di stop, forse qualcosa torna a muoversi…” ha concluso Troiano.

Assente Luca Maggioni, neosindaco di Carugate: “Nei prossimi giorni incontro con i primi cittadini dei Comuni interessati dal prolungamento”

I primi a segnalare la mancata partecipazione alla riunione del Sindaco di Carugate sono stati gli esponenti  del Partito Democratico. “Non era presente neppure un assessore o un consigliere. Il nostro sindaco Maggioni ha mandato un tecnico comunale, che come tale non ha potuto prendere la parola, ma solo ascoltare… insomma Carugate non era rappresentata –ha scritto il PD carugatese in una nota- Ci chiediamo: possibile che né il Sindaco Maggioni, né il Vicesindaco Maino, né l’assessore all’urbanistica Riva, né la consigliera delegata ai trasporti Pasotti, potessero prendere parte a trattative così importanti?”.

Quella che si è sollevata è solo una polemica fuori luogo –ha commentato Luca Maggioni, in risposta alle accuse del Partito Democratico- Il vertice organizzato per giovedì dalla Regione voleva solo essere il momento in cui annunciare la volontà di ampliare il sistema delle metropolitane in generale e dei possibili sviluppi, non un tavolo in cui prendere decisioni. Infatti mi è stato riferito che del prolungamento che ci interessa in particolare si è solo accennato, mentre se ne parlerà più a fondo prossimamente”. L’assenza, ha spiegato, era dovuta ad una sovrapposizione di impegni: “Abbiamo mandato il tecnico che ha seguito tutta la questione e che poi ci ha informati di tutto. Quel giorno l’Amministrazione era impegnata su altri tavoli, ad esempio quello del palazzetto, che resta una questione stringente da affrontare entro settembre”.

Maggioni ha già in agenda un incontro per oggi, lunedì 18, con il Sindaco di Brugherio e nei prossimi giorni vedrà anche gli altri primi cittadini per la questione metropolitana. “Capiremo come continuare a sostenere la nostra battaglia attirando l’attenzione della Regione sul prolungamento, che per ora sembra interessare meno di altre tratte” ha detto.

Lo spiraglio rimasto aperto tutti questi anni sembra negli ultimi tempi far entrare sempre più luce: il prolungamento della metropolitana resta un tema attuale, sul quale le Amministrazioni continueranno a tenere viva l’attenzione.