CARUGATE
FOLLA DI CITTADINI PER IL PRIMO CONSIGLIO COMUNALE DELLA GIUNTA MAGGIONI

Visto il numero enorme di preferenze riscosse alle elezioni, era naturale che il primo consiglio comunale della giunta Maggioni facesse registrare il tutto esaurito in sala consigliare.

MAGGIONI04La prima seduta ha tenuto la linea istituzionale con il giuramento e la presentazione della squadra al completo, formata da 4 assessori che lavoreranno partime mantenendo il proprio lavoro, così come il sindaco, e da 1 assessore a tempo pieno esterno, Sabrina Cerinotti, che si occuperà di Bilancio e Tributi. Vice di Maggioni e assessore a Cultura e Digitalizzazione sarà Gianluigi Maino, mentre all’Istruzione andrà l’insegnante Marcella Sangalli. Urbanistica Edilizia e Lavori Pubblici vanno in capo a Paolo Riva, mentre il Commercio sarà cosa di Fancesco Corrias, non nuovo ad incarichi politici. “Non è la prima volta che un comune nomina un assessore esterno -ha spiegato Maggioni parlando dell’assessora Cerinotti- La nostra é una scelta frutto di mesi di riflessioni ponderate. Non dipende dal fatto che all’interno del nostro gruppo non ci siano persone competenti, tanto che qualcuno in passato ha già ricoperto questo ruolo al Bilancio. È una scelta per individuare una professionista che possa avere un occhio oggettivo esterno e attento al bilancio, frutto di esperienza, e privo di possibili condizionamenti”.

Numerose le deleghe assegnate ai consiglieri di maggioranza, alcune con responsabilità importanti nel interfacciarsi ad esempio con Sport (affidato ad Andrea Maggioni), che non è quindi più un assessorato, così come Politiche Giovanili e Pari Opportunità (queste ultime in carico al capogruppo di pro Carugate Andrea Lamperti insieme a Integrazione e Politiche del Lavoro).  “Abbiamo pensato come detto in campagna elettorale, di dare incarichi di collaborazione a tutti o quasi i consiglieri di maggioranza. È una scelta voluta e perseguita con l’idea che ogni persona abbia una sfera di competenza e un incarico preciso di modo che possa seguirlo con la massima attenzione valorizzando le competenze di ognuno.

Sempre in delega, la programmazione dei Progetti Culturali e Sovracomunali, saranno di competenza della consigliera Valeria Mantegazza, mentre Carolina Pasotti avrà gran lavoro da fare con Ambiente, Mobilità, Statuto e Regolamenti. Politiche Sociosanitarie e Housing Sociale saranno ad appannaggio di Ilaria Barlassina, mentre le politiche per la Famiglia, l’Educazione e la Partecipazione attiva, saranno in mano a Piergiorgio ComelliMAGGIONI01

Davanti ai cittadini che lo hanno eletto sindaco, Maggioni ha ribadito la sua gratitudine e onore nel poter amministrare la città in cui è cresciuto. “Non tradirò questa fiducia; chiunque voglia un confronto con me troverà la porta sempre aperta“. Così il sindaco, introducendo la presentazione di un consiglio comunale per la maggior parte composto da gente giovane e volti nuovi sia in maggioranza che in opposizione, con una forte componente femminile mai registrata prima in paese.

La seduta, oltre gli adempimenti formali, ha visto la discussione di alcuni emendamenti portati dalla consigliera Roberta Ronchi in merito alla nomina dei rappresentanti presso enti e istituzioni. Il consiglio comunale ha approvato quasi all’unanimità (astenuti Molteni e Varisco di Carugate in Movimento) un unico emendamento tale per cui la competenza dei rappresentanti nominati dovrà essere comprovata da un curriculum vitae.

“Auguro a tutti noi buon lavoro. Pur nella diversità dei ruoli, delle funzioni e della dialettica, se ci facciamo guidare dall’interesse per il bene di Carugate, possiamo fare bene insieme”. Così ha concluso il primo cittadino prima di consegnare alle donne del consiglio un omaggio floreale.

MAGGIONI03