CALCIO FEMMINILE 33° EPISODIO
SI GIOCA SOLO IN COPPA PLUS E CARUGATE VOLA IN FINALE

Mentre la Speranza Agrate attende di iniziare il 29 maggio le fasi finali del Torneo Primaverile, il Don Bosco Carugate si guadagna la finalissima di Coppa Plus. Due competizioni ancora aperte nel Csi, e la Martesana risponde presente in entrambe.

C.S.I. – COPPA PLUS – semifinale
Don Bosco Carugate – Pol Di Nova: 6 – 2
Vaprio – Pasturago: 13 – 12 (dopo calci di rigore)

Nella fase a girone, il Don Bosco si era imposto sulla Pol Di Nova per 2 a 1 in un match equilibrato. Stavolta, in semifinale, le ragazze di coach Casanova escono con un netto 6 a 2. Il primo tempo comunque parte in equilibrio, e la prima vera occasione arriva al 10′ circa, quando Magni si libera del suo avversario e spara in porta trovando una gran parata dell’estremo difensore di Nova. Le avversarie intanto si fanno vedere dalle parti di Castriotta che però neutralizza senza problemi le conclusioni. Il match si sblocca su calcio piazzato, con Lamperti che sfodera un tiro a giro imparabile e dritto sotto l’incrocio dei pali. 1 a 0 dunque, e poco dopo altro brivido, sempre con Lamperti, in forma splendida, che dopo una bella azione personale calcia un missile in porta beccando in pieno l’incrocio. Si va al riposo, e il secondo tempo riparte sullo stesso copione, match in equilibrio, conclusioni da entrambe le parti ma senza grandi pensieri. E’ ancora un calcio piazzato però a far raddoppiare il Don Bosco, sempre con Lamperti, che stavolta sceglie il colpo d’astuzia con un rasoterra che passa tra le gambe della barriera e sorprende il portiere. A questo punto la partita prende una chiara direzione e il Don Bosco in più di un’occasione arriva in area avversaria con pericolosità, sino a quando Magni viene trattenuta in area, ma candendo al volo trova comunque l’angolino e la rete. L’arbitro però non concede il goal e assegna il rigore, che la stessa Magni trasforma per il 3 a 0. Le avversarie comunque ci credono e si portano avanti con pericolosità trovando subito la rete del momentaneo 3 a 1. Non passa molto però, che Gagliano dalla difesa imbecca benissimo Magni, che di spalle si gira e al volo a incrociare trova il palo lontano. 4 a 1 e partita emozionante. La Pol Di Nova si riversa in avanti senza perdersi d’animo, ma la partita inizia a scaldarsi. Varisco dalla distanza calcia in porta, il portiere smanaccia ma non trattiene e Magni si scaraventa sul pallone di testa deviandolo in rete: 5 a 1 a dieci minuti dalla fine. Il carattere delle avversarie però non viene meno, e con caparbia arrivano a trovare la rete del 5 a 2, sebbene poco dopo ancora Lamperti dalla distanza, abbia trovato una palombella vincente per il definitivo 6 a 2 che porta il Don Bosco in finale contro il Vaprio, avversario dell’anno per le carugatesi, che lo hanno affrontato nel girone di campionato, e poi nelle fase a gironi della Coppa Plus.