GORGONZOLA
RITIRO DELEGHE PAOLINI: GORGONZOLA BENE COMUNE SI RIUNISCE E SCEGLIE: “AVANTI CON STUCCHI FINO ALLA FINE”

“Consci della gravità di quanto accaduto, ma coscienti che la visione di Città per cui si è fino ad oggi lavorato resta immutata, abbiamo deciso che la lista Gorgonzola Bene Comune continuerà a far parte dell’attuale maggioranza. Sono queste le parole di Gorgonzola Bene Comune, lista civica della maggioranza che esce da giorni di riflessione interna seguita all’allontanamento di uno dei suoi volti di riferimento e ormai ex assessore Sara Paolini, cui il Sindaco Stucchi ha da poco ritirato le deleghe alle Opere Pubbliche, Viabilità, Mobilità, Verde Pubblico, Politiche Energetiche, Politiche per la Casa.

Il gruppo, con in primis l’assessore Ersilia Barraco e il capogruppo Nicolò Marchica, e insieme ai consiglieri Giussani e Stucchi, non ha esitato un attimo a rendere merito al lavoro svolto da Sara Paolini, da più parti riconosciuta come una persona seria, competente e instancabile nel suo servizio offerto in questi anni di governo locale, anche nei momenti critici. Detto questo però, la visione d’insieme e del futuro della città, hanno portato la civica a non vacillare in un momento di cambiamenti importanti all’interno della forza di maggioranza.

“Continueremo a lavorare e a portare il nostro contributo al dibattito politico nella viva speranza che questa amministrazione giunga alla fine del suo naturale quinquennio -hanno scritto da Gorgonzola Bene Comune- portando a termine gli obiettivi che fin dal principio sono stati fissati e condivisi, convinti di non vedere ad oggi altre amministrazioni che quelle di centro sinistra con le quali poter condividere la medesima idea di Città e di Comunità”.

Dunque avanti tutta, e quadrato attorno alla Giunta Stucchi pur conservando lo spirito che ha mosso la formazione di un movimento civico importante, che per nulla vuole snaturarsi, e che sposando ancora il programma elettorale di questa amministrazione, vuole però restare “gruppo di cittadini liberi da influenze partitiche”, che proprio per questo ha ritenuto riunirsi prima di avvallare la scelta del Sindaco e proseguire un cammino comune.