CERNUSCO
PONTE DI SOLIDARIETÀ TRA RUGBY CERNUSCO E REGNO UNITO PER AIUTARE L’AMICO MICHAEL

Tanto si sente parlare di cosa significhi essere un vero giocatore di Rugby, sposarne la filosofia di vita oltre che sportiva. Ma cosa significa davvero ?
Per gli atleti del Rugby Cernusco la traduzione dell’assunto sta tutta in un’iniziativa di beneficenza che si terrà il prossimo 19 marzo alle ore 17.00 dopo l’incontro tra Italia e Galles, a sostegno di un amico rugbista che vive a Bath, nel sud del Regno Unito, dove sta giocandosi una partita per la vita.

Michael Zapparoli è il cugino di un ex giocatore e coach del Rugby Cernusco, Davide detto “Ponch”, è un padre single che tifa per la squadra locale di Rugby e che un giorno, a seguito di un’accidentale caduta, ha scoperto che una rara quanto tremenda infezione, aveva attaccato la sua spina dorsale. Diagnosi tremenda per chiunque, ancor più devastante se si parla di un’atleta che ha vissuto sul campo.

Le cure hanno rimosso l’infezione, ma con pesanti conseguenze: Michael resta paralizzato e non cammina più, anche se la costosa riabilitazione ricevuta a Salisbury, nel Duke of Cornwall Spinal Treatment Centre, gli consente qualche progresso, e riesce ora ad utilizzare una carrozzina elettrica. Il percorso di cura però non è finito, e per sostenere l’amico, il Rugby Cernusco insieme a Milano Rugby Festival, hanno deciso di promuovere una raccolta fondi attraverso la vendita di biglietti della lotteria con premi piuttosto succulenti per gli amanti della palla ovale.

L’appuntamento è alla Club House di Cernusco sul Naviglio, dove i partecipanti potranno assistere insieme alla partita del Sei Nazioni e attendere che venga estratto il loro numero, sperando di aggiudicarsi la maglia originale del Bath Rugby donata da Matt Banana (giocatore della nazionale inglese) e autografata da tutti i giocatori del Bath, oppure la maglia originale e firmata da Andrea Locicero, oltre a cravatte originali della squadra parmense delle Zebre e a gadget del Milano Rugby Festival 2016.

E’ possibile saperne di più visitando il sito del Rugby Cernusco, quello del Milano Rugby Festival, o direttamente quello che racconta la storia e la partita di Michael Zapparoli. Inizia dunque con la beneficenza e il lancio dell’hashtag #helpzap, la lunga primavera ovale milanese.