CALCIO FEMMINILE 25 EPISODIO
SOLO TRE PUNTI SUI CAMPI DELLA MARTESANA, DOVE LA VITTORIA E’ DI RIGORE

Vince solo l’Eccellenza del C.S.I., per il resto bocca asciutta nelle altre categoria. Ecco com’è andata in attesa dell’inizio di Coppa Plus e campionato Primaverile, con uno sguardo alle fasi finali di Lady Cup. 

FEDERAZIONE – SERIE C – 10° giornata di ritorno
Speranza Agrate : riposa

FEDERAZIONE – SERIE D – 6° giornata di andata
girone A (qui)

Fulgor Segrate – Pro Novate: 0 – 1
Nuova Frontiera – Cosio Valtellino: 1 – 2
Besana Fortitudo – San Zeno ASD:
Ceresium Bisustum – Ossona: NP
Gropello San Giorgio – Alto Verbano: NP
Villa Cortese – Vibe Ronchese: 3 – 0

Era partita bene il Nuova Frontiera che a metà del primo tempo con Rossi, aveva trovato il goal del vantaggio. Un 1 a 0  maturato dopo un primo tempo ben giocato, che però subisce un contraccolpo forse più psicologico che fisico ad inizio ripresa, quando le avversarie trovano il pareggio. Una parità che carica le giocatrici della Valtellina e lascia spiazzate le padrone di casa, che così in poco tempo vanno sotto ancora, per il 2 a 1 che resta il risultato finale.

Non va meglio alla Fulgor Segrate che arriva da una settimana nera ancora sotto shock. Durante il match di recupero infrasettimanale infatti, la squadra è stata derubata di tutti i suoi averi mentre era in campo a giocare, ritrovando lo spogliatoio a soqquadro. Di lì  a pochissimi giorni, ancora in campo, le ragazze di Mister Zicolella non si buttano la brutta esperienza alle spalle, e anzi, escono dal campo con una sconfitta che non fa che rendere ancor più pesante una settimana davvero da dimenticare per com’è è maturata la partita di oggi. Sul tabellino si segnano soprattutto due ragazze finite al pronto soccorso e con esiti pesanti per il proseguo del campionato: una ragazza con la mano rotta e una con i legamenti del ginocchio lesionati. Davvero una serie di eventi difficili e duri che lasciano poco spazio alla cronaca sportiva, dove si registra una valanga di goal sbagliati dalle ragazze di Segrate, comprensibilmente meno concentrate del solito, e un arbitraggio piuttosto discutibile. Finisce 1 a 0 comunque per le avversarie.

C.S.I. – ECCELLENZA – 21° giornata di andata
Polisportiva Carugate – San Rocco Seregno: 1 – 0
UP Settimo – San Giorgio Dergano: 5 – 1
Settimo Calcio – La Traccia: 4 – 4
Bresso – Baranzatese: 4 – 0
Real Crescenzago – Osg 2001: rinviata
Resurrezione – OSM Veduggio: 3 – 0
Atletico Alveare – Ausonia: 3 – 0

Per come si era messa la partita dopo i primi minuti, era subito parso chiaro che un colpo di fortuna o sfortuna avrebbe potuto decidere una partita apparsa sulle prime poco giocata palla a terra. Nei primi 10 minuti si sono contati 2 pali per le ragazze di Seregno e 1 traversa per la Poli di Carugate, con mister Caniglia a guardare il match fuori dal campo per squalifica da scontare. Parte meglio Seregno, con diverse triangolazioni palla a terra e incursioni pericolose del velocissimo terzino. Ma dall’altro lato, la Poli resta ordinata, e prova a ripartire con belle aperture. In grandissimo spolvero l’estremo difensore carugatese, Della Valle, che in più di un’occasione si mostra la solita certezza tra i pali, capace di interventi davvero strappa applausi. Entrambe le squadre si trovano spesso davanti alla porta grazie a lanci lunghi ed aperture sulle fasce, ma sono tanti i goal sprecati davanti ai portieri. Nel secondo tempo la stanchezza la fa da padrona, il gioco è più lento, meno brillante, e a parte un incrocio dei pali colpito su punizione dal Seregno, non sono tante le altre emozioni. Si continua a produrre gioco senza grandi trame particolari, ma la Poli va vicina alla rete con un bel pallonetto di Bernareggi fuori di poco. Anche su versante Seregno si spreca molto e così, su una discesa veloce della Poli, il portiere brianzolo atterra l’attaccante di Carugate in area: prima prende la palla di sicuro, ma poi sicuramente i piedi, e rigore che ci sta. Dal dischetto Bernareggi insacca. Gli ultimi cinque minuti sono un duello personale tra le giocatrici di Seregno e il portiere carugatese Della Valle che toglie dalla porta qualsiasi tentativo avversario. Ora Seregno tornerà a Carugate ma versante ASDO Don Bosco per i quarti di Lady Cup

Per tutte le classifiche e i risultati della Lady Cup, visitare il sito Azzurragirls
nostro partner in questa sezione sportiva