RUGBY SERIE C1
L’IRIDE COLOGNO CADE A ROZZANO. ORA LA LOTTA PER RIMANERE NELLA CATEGORIA

Finisce 25 a 15 per i padroni di casa, la decima e ultima giornata di questa prima parte di campionato del girone C Pool 1 di serie C1, giocata dall’IRIDE in trasferta a Rozzano sul campo del CHICKEN, che con questo risultato si conferma seconda in classifica dietro ad un formidabile Rugby Bergamo e davanti al Grande Brianza.

Sono proprio queste le tre formazioni che si giocheranno la pool promozione.
Poteva essere l’occasione buona per conseguire la prima vittoria, sfruttando il clima da ultima giornata e la posizione acquisita dal Chicken, ma il rugby è una cosa seria e entrambe le squadre hanno onorato l’impegno giocando una bella e combattuta partita, con poche mischie e tanto gioco alla mano in cui il Chicken ha dimostrato di essere concreto e poco incline agli errori.
Non cosi si può dire della formazione di Cologno, che nonostante un ottimo avvio, in controtendenza rispetto a quello che ci aveva abituato a vedere nelle ultime partite, ha messo in evidenza i “soliti” difetti, poca disciplina tattica, leggerezza della fase difensiva e carenza di concretezza nei momenti decisivi.
Una prima frazione di gioco che termina 15 a 10, ma che per 20 minuti vede in vantaggio l’IRIDE grazie alla meta segnata da Crucitti Leonardo e trasformata da Demeco Tommaso, che segna e calcia tra i pali una punizione.
Nei primi minuti e in chiusura di tempo il Chicken sfrutta però i continui fuorigioco del Cologno, piazzando una punizione e la leggerezza della fase difensiva, grazie alla quale con 2 veloci incursioni segna 2 mete, una trasformata.
Nel secondo tempo complice anche il calo fisico di alcuni giocatori, forse accentuato dalla ritardata esecuzione dei cambi a disposizione, il CHICKEN segna 2 mente nell’arco di 10 minuti, per entrambe fallisce però la trasformazione. Da evidenziare in questa prima fase della seconda frazione, i medesimi errori della prima, i ripetuti falli di fuorigioco che al 44′ determinano un cartellino giallo per Bisotti, che lascia i compagni in inferiorità per 10 minuti e la disorganizzazione nelle fasi di possesso palla, che hanno pesato sulle molte azioni con palla alla mano dei trequarti.
Nonostante le 2 mete l’IRIDE ha una reazione di orgoglio e dopo un altra espulsione temporanea di 10 minuti per Demeco Tommaso al 70′ trova la meta con Camelliti.
Finisce questa prima parte di campionato, che vedrà le prime tre gareggiare nella poule promozione, come accadeva all’IRIDE l’anno scorso e le ultime tre, Rugby Delebio, CUS Milano Cadetta e IRIDE giocare per la conferma della categoria.
Adesso ci saranno 2 settimane di lavoro impegnativo per lavorare sugli aspetti che più incidono sul gioco e la possibilità di raggiungere il risultato pieno, non è certo la mancanza di grinta o la voglia, ma è evidente che la mancanza di una fase difensiva “importante” sia in termini di placcaggi che di posizionamento e una generale indisciplina tattica che provoca ripetuti falli e “confusione” negli sviluppi del gioco sono punti importanti.
Domenica prossima ci sarà la pausa e poi verranno diramati i nuovi gironi, state con noi e seguiteci sarà una seconda fase molto avvincente, perchè l’IRIDE ha conquistato la C1 e lotterà fino alla fine per garantirsi la presenza in categoria anche per il prossimo anno.