BRUGHERIO
27 GENNAIO: EVENTI DI GRANDE PRESTIGIO E PERCORSI PER RIFLETTERE E NON DIMENTICARE

Nel luglio del 2000 il Governo Italiano istituiva il “Giorno della memoria” in ricordo delle persecuzioni al popolo ebraico e dei deportati politici e militari italiani nei campi di sterminio nazisti. Il 27 gennaio dunque, giorno in cui per la prima volta gli alleati nel 1945 varcavano i cancelli di Auschwitz, è diventata la giornata della memoria e, nel tessuto locale, è ormai parte integrante delle attività comunali su tutto il territorio nazionale.

Anche Brugherio onora questo giorno speciale con interessanti incontri (qui il calendario completo) e, come sottolinea Laura Valli, Assessore alle Politiche Culturali e Partecipazione: “la memoria diventa uno strumento di lettura del nostro tempo, ci costringe a tenere dritta la barra per consolidare le radici della pace e della democrazia, è una perenne esortazione a non restare insensibili e indifferenti di fronte alle discriminazioni e ai pregiudizi, a riflettere sul valore non negoziabile della libertà e della tolleranza”. Grazie al coordinamento fra varie istituzioni, quali Ufficio Culturale comunale, ANPI (Associazione Nazionale Partigiani d’Italia) Brugherio, Biblioteca Civica, Cinema Teatro San Giuseppe, Fondazione Luigi Piseri e IncontraGiovani, è nato un programma trasversale sia per età che per tipologie di intrattenimento.

Evento di punta delle commemorazioni sarà l’incontro di sabato 26 gennaio alle ore 21.00 in Sala Consigliare, con Giuseppe Volata, Presidente dell’associazione ANED (ex deportati dei campi di sterminio) di Monza e Sesto S. G., che presenterà il libro “Dalle fabbriche ai Lager, in cui racconta la vicenda del padre barbaramente assassinato durante una delle tante marce della morte.

Ma il programma prevede altri importanti approfondimenti come per esempio il monologo “Gorla Fermata Gorla” interpretato dalla celebre attrice Giulia Lazzarini in programma il 19 gennaio alle ore 21.00 presso il CineTeatro San Giuseppe; e ancora il già collaudato percorso interattivo sulla violenza nei lager “Testimone Sopravvissuto”, che si svolgerà il 23 gennaio alle 14.00 e il 24 gennaio alle 10.00 e alle 15.00 (prenotazioni in biblioteca), e che godrà di un sottofondo musicale suonato dal vivo dagli allievi solisti della scuola di musica Piseri.

Importante anche il percorso pensato per le scuole, con la proiezione di due diversi film a tema e l’avvio del progetto “Messaggeri della Memoria” ideato appositamente dalla Biblioteca con la partecipazione del gruppo Sopravoce, che entreranno nelle classi brugheresi con la potenza delle letture, delle poesie, dei monologhi, per raccontare e non dimenticare.

Solo così tutto ciò che è stato assurdo e tremendo sarà servito per costruire un mondo migliore senza odio, ne’ barriere. Un mondo in cui uomini liberi, non schiavi della propria intolleranza, abbattendo i confini del proprio egoismo, avranno restituito alla vita e a tutti gli altri uomini, il significato della parola libertà”. E’ con queste parole di Elisa Springer, sopravvissuta al campo di sterminio di Auschwitz, che l’Assessora Valli invita tutta la cittadinanza in questo cammino di informazione, riflessione e memoria.

GABRIELLA FERRARI