MARTESANA
ARRIVA IL PARCO LOCALE DI INTERESSE SOVRACOMUNALE

Con la firma del protocollo di intesa, finalmente il PLIS della Martesana prende forma.

Città Metropolitana di Milano e 12 comuni della Martesana (Bellinzago Lombardo, Bussero, Cassina de’ Pecchi, Cernusco sul Naviglio, Gessate, Gorgonzola, Inzago, Milano, Pioltello, Pozzo d’Adda, Vaprio d’Adda, Vimodrone) si sono riuniti a Palazzo Isimbardi a Milano, sede di Città Metropolitana, per firmare il protocollo per l’istituzione del Parco Locale d’Interesse Sovracomunale  (PLIS) della Martesana.

Il parco, da anni obiettivo importante delle amministrazioni comunali e delle associazioni che vivono lungo le sponde del Naviglio, impegnerà tutto l’est milanese, dal Comune di Milano fino al fiume Adda, da cui il naviglio Martesana prende la sua acqua. “Sono molto contenta della firma di questo protocollo istitutivo del Parco Locale di Interesse Sovracomunale nell’area del Naviglio della Martesana. La creazione di un nuovo polmone verde è importante sotto diversi punti di vista – ha dichiarato la consigliera delegata all’Ambiente della Città metropolitana di Milano, Anna Scavuzzo – Non solo i parchi svolgono la funzione di tutelare il territorio fronteggiando un eventuale ulteriore consumo di suolo, ma si inseriscono come elemento strutturale di politiche di ampio respiro e di pianificazione virtuosa in materia di miglioramento della qualità del nostro territorio e delle diverse matrici ambientali, contribuendo in modo sostanziale alla lotta all’inquinamento atmosferico”.

L’impegno dei Comuni firmatari, guidati da Inzago che è il comune capofila, sarà quello di delimitare il perimetro del PLIS attraverso i propri strumenti urbanistici (come per esempio il PGT), individuandone anche le forme di gestione. Città metropolitana di Milano, da parte sua, accompagnerà i Comuni nel percorso istitutivo dell’area protetta locale, fornendo un servizio di assistenza e coordinamento.

Siamo convinti che l’opportunità di fare rete, in un ambito così importante come il Naviglio, sia fondamentale – ha commentato il vice-sindaco di Cernusco Sul Naviglio, Giordano Marchettifinalmente si sta iniziando a comprendere la necessità di agire insieme in determinati ambiti; agendo in maniera uniforme si tutelano i cittadini e si migliorano i servizi. Con la firma di oggi abbiamo fatto un primo passo verso la creazione di questo parco, anche se la strada è ancora lunga: c’è da definire i perimetri dei territori che ogni comune vorrà inserire all’interno del PLIS (non si possono avere territori inseriti in due PLIS diversi) e ogni consiglio comunale dovrà ratificare la Convenzione che regolamenterà il Parco, di cui per ora abbiamo solo una bozza. Il percorso è lungo ma la strada è quella giusta.”

MATTEO OCCHIPINTI