BASKET FEMMINILE A2
PER LA CASTEL, SCONFITTA CON DIGNITÀ’ SUL PARQUET DELLA CAPOLISTA

La sfida impossibile nel palazzetto di Broni intitolato a Gianni Brera si trasforma in una sconfitta accettabile per la Castel, che rimane in partita per lunghi tratti e si arrende solamente nell’ultimo periodo, quando le padrone di casa spingono sull’acceleratore e conquistano la vittoria numero sette in altrettante gare.

Fin dalle prime battute le carugatesi si presentano come avversario ostico: Susanna Stabile (11 punti, 3/7 dal campo, con 5 palle recuperate) dimostra il suo buon momento e dirige bene una squadra che ribatte colpo su colpo alle iniziative della OMC Broni, guidate dalla guardia classe ’92 Virginia Galbiati che chiuderà da migliore in campo con 19 punti. 

Se il primo quarto si chiude sorprendentemente con tre soli punti di svantaggio (20-17), la strada verso l’intervallo lungo si fa presto in salita. Con i primi cambi per far rifiatare il quintetto titolare, infatti, la Castel soffre e le pavesi producono il primo break della partita che le proietta fino al 38-27 con cui si chiude il secondo quarto. Undici punti sono un passivo pesante da recuperare per le biancoazzurre, che però tengono bene il campo quando possono giocare con il quintetto titolare: il terzo quarto scorre in equilibrio e le distanze tra le due formazioni restano invariate (52-41) fino a dieci minuti dalla fine.  Occorre prendersi qualche rischio per provare a ribaltare le sorti dell’incontro: la Castel prova a forzare qualche conclusione ma la difesa delle padrone di casa è impenetrabile e le ragazze di coach Puopolo sono costrette ad arrendersi al maggiore tasso tecnico delle avversarie che dilagano fino ad un troppo penalizzante 69-46.

Un’altra discreta prova per le carugatesi che mandano a referto nove atlete su dieci, guidate da Iro Koufogianni top scorer di giornata con 12 punti, 4/11 da due e 1/1 da tre con 6 rimbalzi. Ora l’attenzione è tutta rivolta al PalaPessano, quando sabato arriverà Bolzano, reduce dalla prima vittoria della stagione. Una sfida decisiva in chiave salvezza che la Castel dovrà preparare al meglio se vuole conquistare due punti pesantissimi.

GIORGIO BACCHIEGA