VIMODRONE
IN BIBLIOTECA BOTTE A COLPI DI LIBRI SUL RING DEL PUGILATO LETTERARIO

Luogo: interno biblioteca. Scena: due concorrenti, un arbitro, un ring, sei round e un pubblico giudicante.  Ecco gli elementi caratterizzanti dell’insolito evento che avrà luogo il prossimo martedì 27 ottobre alle ore 21.15 in biblioteca comunale.

Un incontro di pugilato letterario in cui uno scrittore e autore televisivo, Matteo Bianchi, dibatterà a colpi di opinioni e letteratura, con lo scrittore Fabio Deotto. Al centro della trattazione il romanzo giallo tradizionale “La verità sul caso Harry Quebert”, del giovane scrittore svizzero Joel Dicker, il cui estro ha composto nel 2012 un’opera particolare che srotola i capitoli a ritroso dal 31° al primo, e che apre ogni nuovo passo della vicenda con dialoghi dei protagonisti sull’arte letteraria e sulla scrittura in generale.

Esperti del genere hanno spesso dibattuto su quanti omaggi ad altre arti affini siano contenuti all’interno del romanzo, e anche questo potrà essere elemento di sfida tra i due pugili letterati. Sarà vero che ci sono richiami a “La Macchia Umana” di Philip Roth, o al più celebre “Lolita” di Nabokov, o ancora all’intramontabile serie tv firmata David Lynch, “Twin Peaks” ? Valgono i colpi bassi, valgono le classiche schermaglie tra amici: “Ma come fa a non piacerti ? Ma come, odi quel protagonista ?” e via discorrendo difendendo ognuno il proprio punto di vista sull’opera a colpi di libri e parole.

Partecipate come pubblico, e potrete decretare il vincitore, oltre che immedesimarvi in un evento che solo negli ultimi anni sta prendendo piede in Italia, grazie  all’idea illuminata di Luca Lissoniil tizio che, in un giorno di settembre del 2002, non avendo altro di meglio da fare, ha inventato il Pugilato Letterario”, come recita al sua presentazione sul sito ufficiale.