CERNUSCO
UNO SPETTACOLO TEATRALE SULL’ ALIMENTAZIONE. E’ LA LEZIONE ALTERNATIVA PER GLI STUDENTI DELL’ ITSOS

Cosa resterà dopo EXPO, rispetto a tutte le riflessioni sul cibo, le risorse alimentari e l’alimentazione stessa ?
Anche il Ministero della Pubblica Istruzione se lo è chiesto tempo fa, indicendo un bando destinato ad eventi legati alla Giornata Mondiale dell’ Alimentazione che ricorre il prossimo 16 ottobre, e chiamandolo proprio così: Dopo EXPO.

All’ ITSOS Marie Curie di Cernusco, la professoressa Antonietta Scotto, responsabile del progetto prevenzione, ha così pensato di concerto con la psicologa scolastica, a qualcosa di legato ai disturbi alimentari, argomento delicato che tanto lega con un filo rosso i giovani e il cibo, ma anche connesso al cibo come stile di vita e riflessione sociale. Nel dettaglio si tratta di uno spettacolo teatrale firmato da Itineraria, la compagnia teatrale di Cologno Monzese che da anni realizza spettacoli di Teatro Civile su scala nazionale. Domani 16 ottobre quindi, i ragazzi che hanno aderito a questa proposta culturale (circa 250), assisteranno nell’auditorium della loro scuola, alla versione pensata per EXPO 2015 di “Q.B. Quanto basta. Stili di Vita per un futuro equo“, portata in scena da Fabrizio Di Giovanni (co autore del testo insieme a Ercole Ongaro) con la guida tecnica e organizzativa di Maria Chiara Di Marco.

“Splendida iniziativa quella del bando promosso dal MIUR per spronare le scuole a proseguire con i ragazzi un cammino di consapevolezza legata alla nutrizione, e infatti abbiamo subito accolto l’invito e ci siamo mossi in questa importante direzione -ci ha spiegato la Professoressa Antonietta Scottopeccato che dopo aver ordinato a tutti gli istituti di organizzare qualcosa in occasione del 16 ottobre, abbiano poi concesso finanziamenti a sole 5 scuole in tutta la Lombardia, con il risultato che ci siamo trovati senza fondi e che per questo i ragazzi dovranno pagare una cifra, sebbene simbolica, per assistere allo spettacolo”.

Quello degli scarsi finanziamenti alle scuole per progetti culturali, è un argomento funesto da tempo ormai, ma in questo caso ai ragazzi viene proposto teatro di gran qualità a meno di dieci euro; uno spettacolo che si è scelto di rappresentare nell’auditorium dell’istituto cernuschese, nel luogo abitato dai ragazzi, per essere ancora più incisivo e in ultima istanza anche meno dispendioso di una classica uscita nel capoluogo milanese in teatri di richiamo.

Dunque domani 16 ottobre, dalle 09.00 alle 10.50, i ragazzi aderenti all’iniziativa si troveranno immersi in un vortice di riflessioni che non slega l’alimentazione e il cibo da un contesto già ampio, fatto di risorse energetiche, commercio equo e solidale, ecologia, riciclo e riuso, iperconsumo e giustizia sociale. Tutto questo è inserito nello spettacolo di Itineraria, partner della campagna “Cibo Per Tutti” promossa da Acli, Caritas, Ageisci, Pax Christi, Salesiani e Focsiv, ed è difficile immaginare lezione migliore per un Dopo EXPO.