CERNUSCO
AL SANTUARIO DI SANTA MARIA, QUATTRO INCONTRI SUL RAPPORTO TRA SCIENZA E FEDE

“La prospettiva della curiosità e della ricerca accomunerà tanto i saperi biologici quanto quelli teologici, senza però nascondere le differenze anche radicali di interpretazione e i paradossi di un dialogo che a volte sembra difficile”.

No Banner to display

Queste sono le parole con cui un responsabile dell’ Oasi di Preghiera Santa Maria di Cernusco, ha spiegato il senso di un ciclo di incontri-conferenze che terrà banco per tutto il mese di ottobre, e che metterà sul tavolo della discussione il complesso rapporto tra Scienza e Fede, nel dettaglio tra Biologia e Teologia.

Quattro lunedì, a partire da domani 5 ottobre alle ore 21.00 presso il Santuario Santa Maria in Via Lungo Naviglio 24, che con l’ausilio di un Filosofo della Scienza come Emanuele Serrelli, esperto biologo ed evoluzionista, e la partecipazione di autorevoli teologi come Don Ettore Colombo, Gianni Cervellera e Dario Gellera, consentiranno a tutti i partecipanti di ragionare e riflettere su aspetti dell’esistenza visti da entrambi i punti di riferimento, in modo aperto e critico, senza pregiudizio.

Non guardarmi, non ti sento“, è il provocatorio titolo del primo appuntamento di domani 5 ottobre, quando proprio il senso di un dialogo tra scienza e fede sarà al centro della trattazione di Emanuele Serelli e Don Ettore Colombo. Le altre serate, il 12, 19 e 26 ottobre, attraverseranno questioni di grande impegno come l’origine della vita, la predestinazione, il posto dell’uomo all’interno della natura. Il programma completo e dettagliato è consultabile qui.