BRUGHERIO
CHE MERAVIGLIA LA BANDA DI SAN DAMIANO DAL VIVO NEL CENTRO DI MILANO

Dalla sede familiare di Via Corridoni 5 a San Damiano, agli splendori scintillanti di Galleria Vittorio Emanuele a Milano. Ecco la parabola vissuta dai musicanti del Corpo Musicale San Damiano Sant’Albino una settimana fa, quando hanno partecipato ad un grande evento bandistico insieme ad altre 5 bande lombarde.

Sotto la guida del Direttore Luca Francesconi, autore del brano eseguito dalle bande, quella brugherese ha vissuto un’emozione indimenticabile: “Un’esperienza più che positiva per noi -ha spiegato Marco Varisco, responsabile della banda- ci ha dato visibilità e ci ha posto davanti ad una sfida, obbligandoci a suonare un pezzo corale insieme ad altri corpi musicali. Un pezzo originale, forse meno digeribile per chi non se ne intende di musica a tutti i livelli, ma che ci ha messo alla prova con una composizione contemporaneo atipica per le bande. Di grande impatto però è stato anche marciare dal Piccolo Teatro sino alla Galleria, con la gente questa volta coinvolta dalle marcette. Esperienza unica“.

Cinque bande, ognuna con un pezzo da eseguire legato ad un inno nazionale. Ecco la grande prova pensata dal Maestro Francesconi per i musicanti selezionati, che nel caso di Brugherio, si sono visti assegnare il celebre God Save The Queen inglese. Una giornata unica davvero insomma, arrivata a seguito di una scelta operata dall’ AMBIMA, associazione che racchiude tutti i corpi musicali italiani e che ha selezionato i brugheresi tra le formazioni di Monza e Brianza, affidando a loro anche il compito di ospitare le prove generali prima del grande debutto milanese.

Esperienze come questa fanno fare passi avanti a tutti coloro che vi prendono parte o che seguono l’organizzazione, e per i musicanti guidati dal Maestro Davide Miniscalco, lo scorso sabato ha segnato un momento decisivo, che avrà ripercussioni positive su tutti i membri del Corpo Musicale, dai veterani ai piccoli della Junior Band, in un percorso già intrapreso da tempo dal Presidente Dario Stucchi, che mira a dare un taglio molto serio e professionale anche ai percorsi di studio e alla scuola di musica legata alla banda.

Saggio della bravura si avrà sicuramente con la seconda edizione del fortunatissima Concerto di Capodanno, il primo gennaio 2016, che segnerà i 110 anni di fondazione del gruppo. Qualche novità e sorpresa è comunque nell’aria e per il 150° di Brugherio, e infatti i responsabili si stanno già muovendo per trovare collaborazione con le realtà cittadine.

Chiunque fosse interessato ad avere ulteriori informazioni, può visitare il sito web del Corpo Musicale San Damiano Sant’Albino, la pagina Facebook e il canale You Tube, oppure può recarsi di persona in sede ogni venerdì alle 20.30 bussando alla porta di Via Corridoni 5 a San Damiano.

12141042_10153030525162653_917815235899175416_o