BASKET FEMMINILE A2
ALLA CASTEL NON RIESCE IL MIRACOLO A VICENZA

I pronostici della vigilia non lasciavano molte speranze alla Castel contro una Velco che sta facendo il possibile per tornare ai fasti degli anni ottanta, quando con la vittoria di sette campionati nazionali consecutivi e di cinque affermazioni in Coppa dei Campioni si è imposta sul palcoscenico internazionale come una delle squadre più titolate del basket femminile. Una difesa impenetrabile (66 punti subiti in totale dalle vicentine nelle prime due giornate di campionato) ha di fatto spento sul nascere ogni velleità offensiva delle ragazze di coach Puopolo, che hanno chiuso la gara sconfitte per 56-30, senza mai dare davvero l’impressione di poter giocare alla pari con le più blasonate avversarie.

Al PalaVicenza è subito un monologo biancorosso, con le padrone di casa che si portano sul 10-1 grazie alla sapiente regia di Pegoraro (5 assist per lei) e soprattutto al dominio sui entrambi i lati del campo di Jasmine Keys, uno dei prospetti italiani più interessanti, già corteggiata da vari college statunitensi, che chiude la gara con 13 punti, 7 rimbalzi e ben 4 stoppate. La Castel fatica non poco, tanto da segnare il primo canestro con Claudia Colli solo nella seconda metà del primo quarto, che va in archivio sul 14-5. Purtroppo la musica non cambia nei parziali successivi: nonostante l’ormai leggendario tifo carugatese, sottolineato anche dalle cronache vicentine, le padrone di casa volano sul 32-14 alla fine del primo tempo e toccano il massimo vantaggio (53-25) prima della passerella finale che fermerà il cronometro sul punteggio di 56-30.

Si tratta di una sconfitta che dobbiamo metabolizzare come esperienza positiva” ha commentato il patron Gavazzi a fine partita. Se infatti bisogna fare i conti con una giornata nerissima in attacco (lo 0 su 16 da tre punti in questo senso ne è l’immagine più evidente), qualche indicazione positiva è invece giunta dalla difesa, che ha tenuto le avversarie sotto i 60 punti e ha vinto la battaglia a rimbalzo (40 a 36). Inoltre, dal punto di vista della crescita del movimento, è stato interessante vedere all’opera Sara Volpi (18 anni) e Jade di Maio (16 anni), all’esordio assoluto in A2.

Ora il campionato della Castel comincia a farsi interessante con la sfida in programma a Pessano sabato 24 ottobre (ore 17) alle eterne rivali del San Salvatore Selargius, reduce dalla convincente vittoria per 73-37 col Castelnuovo Scrivia.

GIORGIO BACCHIEGA