BRUGHERIO
RIAPRE LO SPORTELLO STRANIERI: SOSTEGNO ALL’ INTEGRAZIONE E SICUREZZA

A Brugherio, dal 2006 ad oggi, è raddoppiato il numero dei cittadini stranieri, sostituito per lo più da donne e da un 20% di minori.

A questo proposito, sulla strada che porta ai festeggiamenti per i 150 anni dalla sua fondazione, la città ha messo un tassello importante per ciò che riguarda il suo tessuto sociale. E’ di ieri 15 settembre infatti, l’annuncio ufficiale della riapertura, il 21 settembre, dello sportello stranieri, chiuso circa sei anni fa dopo che nel 2007 invece, era stato segnalato come esempio di buona pratica dal Ministero della Funzione Pubblica.

Questo lo ha ricordato anche l’Assessore alle Politiche Culturali e Integrazione Laura Valli, che ha aggiunto: “Ogni persona può essere una risorsa per la comunità nella quale vive, da qualunque parte del mondo venga e per qualunque motivo abbia deciso di vivere qui il suo presente e il suo futuro. A una condizione, però: che ci sia un progetto e che si abbia chiaro in mente dove si vuole arrivare -ha spiegato- L’obiettivo non è perciò l’assistenzialismo, né la motivazione può essere il cosiddetto “buonismo”. Inutili entrambi, oltre che incapaci di produrre significative occasioni di cambiamento. L’obiettivo in linea con le scelte nazionali, regionali, provinciali, e con le sollecitazioni che vengono da tutti i livelli istituzionali e religiosi, è quello di affrontare il tema dell’immigrazione in un’ottica di superamento degli aspetti emergenziali per pianificare politiche che rispondano al bisogno di stabilità e di integrazione, di consapevolezza dei diritti e dei doveri, di sicurezza e della sua necessaria premessa: la coesione sociale”.

Lo “Sportello informastranieri -servizi per l’integrazione e l’intercultura“, aprirà a Brugherio in Piazza Cesare Battisti 1 e congiuntamente anche a Villasanta, e sarà gestito dalla Cooperativa Monza 2000 del consorzio Ex.it. Una realtà importante quella che si accinge ad aprire i battenti, con una valenza doppia, che se da un lato va a supporto dei migranti giunti in città, dall’altra compie un passo importante per tutta la società brugherese. Sostenere gli stranieri in un processo di integrazione guidato, attento e competente, consentirà loro di inserirsi sul territorio come risorsa e non come elemento estraneo. In un momento dove il bombardamento mediatico sulle vicende dei migranti fa innalzare l’asticella della paura e della tensione sociale, uno sportello come questo può essere determinante per distendere il clima e facilitare le relazioni.

Lo spiega ancora bene l’Assessore Valli: “le ricadute positive del servizio, non riguardano soltanto i migranti, ma forse soprattutto i cittadini italiani che dinanzi ad una realtà ormai multietnica, non possono che trarre concreto giovamento, anche in termini di sicurezza, dal mantenimento delle condizioni di regolarità e di stabilità dei cittadini stranieri e dall’incremento delle prospettive di inclusione”. Nel concreto lo sportello si rivolgerà a cittadini italiani e stranieri, fornendo servizi di orientamento, mediazione linguistica e culturale, svolgendo pratiche e procedure, supportando inoltre gli operatori sociali con informazioni sulle normative di legge in continuo aggiornamento.

La sede di Piazza Cesare Battisti 1, aprirà dal 21 settembre ogni martedì (11.00 – 13.00) ogni mercoledì (15.00 – 19.00) e ogni venerdì (09.00 / 12.00). E’ possibile contattare lo sportello al numero 039.2893275, oppure scrivere una mail a infostranieri@comune.brugherio.mb.it