VIMODRONE
BUON RISULTATO SULLA RACCOLTA DIFFERENZIATA. MA L’ASSESSORE BROI VUOLE DI PIU’

Vimodrone si attesta tra i Comuni Ricicloni con il 65% di raccolta differenziata destinata al riciclo sul totale dei rifiuti prodotti, secondo il report annuale di Legambiente. In tutta Italia, sono 1520 le città che nel 2015 hanno voluto rispondere al questionario inviato dall’associazione ambientalista.

Il Comune della Martesana si è posizionato al 56° posto in Lombardia, tra le città con più di 15 mila abitanti, nonostante una vasta concorrenza rispetto al report dello scorso anno, con la bella notizia di 192 comuni “ricicloni” in più.

Secondo la normativa, l’obiettivo minimo per consentire ad un Comune di fregiarsi del titolo di “Riciclone” assegnato ogni anno da Legambiente, è proprio il 65%.

Grazie agli abitanti di questi Comuni virtuosi, l’Italia riesce a posizionarsi nella media europea, contando anche sull’innovazione tecnologica e impiantistica. Questo salto di qualità permette di produrre dell’ottimo compost, del biogas prodotto dai rifiuti decomposti e infine di riutilizzare dei prodotti che fino a poco tempo fa erano considerati non riciclabili.

A Vimodrone dobbiamo fare di più – dichiara l’assessore all’Ecologia Ivana Broisono contenta che anche quest’anno siamo stati premiati da Legambiente, ma il risultato non mi soddisfa, possiamo e dobbiamo aumentare la percentuale e la qualità della raccolta”. 

Il comune non si siede sugli allori e già da settembre uscirà un numero speciale del giornale comunale, che tratterà l’importante tema dei rifiuti e del riciclaggio per coinvolgere più cittadini e fare lavoro di squadra per il prossimo anno.

GABRIELE ROSSI