PIOLTELLO
ARRIVA LA ZTL IN VIA SPERIMENTALE DA LUGLIO. L’ OPPOSIZIONE LAMENTA IL TEMPISMO

Potrebbe essere una delle ultime azioni che l’attuale Giunta lascerà in eredità al Comune di Pioltello, ma dopo l’approvazione ministeriale l’introduzione della ZTL è ormai un dato di fatto, come promesso dal Sindaco Carrer durante la campagna elettorale dello scorso anno.

Proprio il tempismo con cui è arrivata la delibera, ha suscitato dissenso nell’opposizione, che non è chiaro se nel prossimo consiglio comunale avrà modo di porre eventuali osservazioni sulla questione ZTL: “Far giungere una delibera che attendavamo da mesi, nel momento in cui nemmeno c’è più una maggioranza, il Sindaco è dimissionario, e si paventa lo spettro del commissariamento, è di una scorrettezza istituzionale enorme, perché non mi fa fare il mio lavoro di opposizione -ha commentato Giuseppe Bottasinise avessimo osservazioni da fare ? se volessimo porre questioni ? Viene approvata senza discussione dunque.

Ma il Sindaco Carrer punta sulla necessità di questo provvedimento per la cittadinanza: “Oggi restituiamo alla città la possibilità di far tornare a vivere i nostri quartieri– ha commentato il primo cittadino- Abbiamo lavorato a lungo su come modificare gli accessi in modo che fossero tutelati sia i residenti che i commercianti. Il dialogo con i cittadini e le associazioni di categoria ha portato a un lavoro di analisi approfondita. Oggi lasciamo alla città una nuova opportunità. Vogliamo che i nostri centri storici possano tornare a vivere e non essere più mortificati come in passato“.

La ZTL, che partirà in versione sperimentale dal prossimo luglio, per poi entrare in vigore a tutti gli effetti a settembre, sarà divisa in due settori. Il settore A “Pioltello centro” comprende via Milano (numeri civici pari dal 30 al 60 e dispari dal 31 al 77) via Roma (numeri pari dal 24 al 58 e dispari dal 51 al 91) e in modo completo le piazze della Repubblica e XXV Aprile. Il settore B “Zona Limito” comprende via Dante (tratto da via Puglie a via De Andrè) e via Monte Pasubio.

Le limitazioni al traffico saranno attive 24 ore su 24, 7 giorni su 7, ad eccezione per i varchi di via Dante e di via Roma (angolo con piazza della Repubblica), dove sarà consentito transitare dalle 8.30 alle 19.30 dal lunedì al sabato. Gli unici mezzi a cui sarà concesso transitare sono quelli iscritti alla lista bianca (permanente o temporanea) e i possessori di un permesso giornaliero, autorizzati dal Comune.

Si dichiara soddisfatto di questa novità anche l’assessore all’Urbanistica. “Abbiamo voluto al contempo sia salvaguardare una porzione delicata del nostro tessuto urbano, sia rivitalizzare i nostri centri storici che si erano di fatto spenti– ha commentato Luca AgnelliLa nostra proposta di ZTL non rientra in un derby tra sostenitori dell’automobile e sostenitori della bicicletta: è un fatto che a seguito dell’entrata in vigore della ZTL così come era stata predisposta dalla precedente amministrazione, i centri storici si siano depressi e le attività commerciali siano andate in sofferenza. Per quanto riguarda le finestre di apertura al traffico dei non residenti, avevamo già dichiarato che avremmo valutato possibili rimodulazioni degli orari in attesa di capire come la nuova viabilità sovracomunale avrebbe drenato il traffico dai centri abitati, e ad oggi abbiamo ritenuto di poter estendere la fascia di apertura alle 19.30 senza rischiare di essere oggetto di attraversamento del traffico esterno“.

Un provvedimento atteso da mesi dunque, che toccando gli interessi di molti, resta comunque argomento di discussione.

immagine di copertina presa dal web, chiunque si ritenesse possessore dei diritti, è pregato di comunicarlo alla redazione e provvederemo.