CARUGATE
I PODISTI CI RIPROVANO: IN STAFFETTA FINO IN FRIULI AL SACRARIO REDIPUGLIA

Lo scorso anno li abbiamo seguiti tappa dopo tappa da Carugate sino al Colle Don Bosco (qui) per commemorare i 110 anni dell’oratorio.
Quest’anno l’ ASD Podisti Carugate vuole riempire la sua sfida podistica, di un valore aggiunto: il ricordo dei 100 anni dalla 1° Guerra Mondiale, e quello dei 64 carugatesi che vi morirono combattendo.

Partiranno sabato 30 maggio con una benedizione da parte del Parrocco Don Claudio Silva, e poi si recheranno in Piazza Cavalieri di Vittorio Veneto, dove l’Assessore allo Sport Felice Rigoldi, darà il via alla grande sfida podistica partendo come primo staffettista. Da lì in poi, l’organizzazione è identica a quella dello scorso anno, con i partecipanti che si susseguiranno lungo un percorso che si snoda per l’Italia Settentrionale arrivando in Friuli Venezia Giulia sino al Sacrario Redipuglia, cimitero militare dedicato ai caduti nel primo conflitto mondiale, posto sotto il comune di Fogliano Redipuglia in provincia di Gorizia.

“Percorreremo circa 100 km al giorno con una media per staffettista di 8 km e prevediamo di arrivare al Sacrario nel pomeriggio di martedì 2 Giugno ha spiegato Giancarlo Montrasio, che ha poi illustrato il gesto simbolico che andranno a compiere una volta giunti a destinazione: “All’arrivo ci incontreremo con alcune autorità e associazioni locali ed in particolare con i responsabili della Pro Loco e con il Dott. Alessio Bellotto presidente di “Sentieri di Pace” a cui consegneremo una targa ricordo“.

Anche quest’anno dunque, la corsa diventa veicolo di valore, sportivo, e questa volta anche storico.