VIMODRONE
LA PERIFERIA MILANESE, AL CENTRO DELLO SPETTACOLO IN SCENA ALL’ EVEREST

È una storia tutta milanese quella portata in scena dalla Compagnia Teatrale Dionisi, in particolare una vicenda di periferia.

Venerdì 10 aprile presso il teatro del Circolo Everest di Vimodrone andrà in scena “Potevo essere io” della drammaturga Renata Ciaravino, interpretato dall’attrice Arianna Scommegna, vincitrice lo scorso anno del premio Ubu.

La pièce racconta di un bambino e una bambina che crescono insieme tra gli anni ’70 e ’80 partendo dallo stesso cortile nel quartiere Niguarda, dove tante famiglie si sono trasferite dal sud Italia per cercare fortuna. Quei ragazzi sono i trenta-quarantenni di oggi, cresciuti con l’idea di potersi inserire in una società fatta di ricchezza e possibilità. Sul palco si alterneranno personaggi diversi, che si sono susseguiti nelle storie personali dei due protagonisti, facendo in modo che commedia e tragedia si intreccino in scena.

La Compagnia Dionisi è nata a Milano nel 2000 da un gruppo di professionisti diplomati presso la Civica Scuola d’Arte Drammatica “Paolo Grassi” e da allora ha fatto molta strada, vincendo prestigiosi premi, ultimi in ordine di tempo il Premio Great dell’Accademia d’Arte Drammatica Nico Pepe di Udine e il Premio Festival della Valtellina.

L’appuntamento è per le ore 21.00 di Venerdì 10 aprile:
per maggiori informazioni e prenotazioni è possibile contattare i numeri 02.95299528, 328.1216917, oppure scrivere agli indirizzi email
info@industriascenica.com  comunicazione@industriascenica.com